Gizzeria: violano sigilli sequestro, arrestati titolari di due noti lidi balneari

Gizzeria – Due imprenditori di Lamezia Terme, Luca Valentini e Francesco Bevilacqua, rispettivamente amministratori dell’Hang Loose Beach e del Cool Bay, sono stati arrestati, con concessione dei domiciliari, dalla Guardia di Finanza con l’accusa di aver violato i sigilli apposti ad alcuni vani dei loro rispettivi locali.
Ad eseguire il provvedimento i Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico di Catanzaro, del Gruppo Carabinieri Forestale di Catanzaro, militari della Stazione Navale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia e della Capitaneria di Porto di Vibo valentia.
Il 28 luglio scorso, alcuni locali dei due lidi balneari (ai quali va aggiunto un terzo sempre nella stessa località), furono sottoposti a sequestro per violazione di norme sull’edilizia.
Secondo quanto si è appreso alcuni componenti delle forze dell’ordine, fingendosi normali avventori delle due strutture, hanno documentato che Valentini e Bevilacqua avrebbero continuano ad utilizzare i locali oggetto del sequestro autorizzato dall’Autorità giudiziaria lametina.
Gli arresti sono stati convalidati dal giudice per le indagini preliminari di Lamezia Terme nella mattinata di venerdì che ha disposto l’obbligo di firma per i due indagati, assistiti rispettivamente dagli avvocati Giovambattista Puteri e Leopoldo Marchese.