Lamezia, Operazione Eumenidi: chiuse le indagini, tra gli indagati anche l’ex sindaco Mascaro

LAMEZIA TERME – Si sono concluse le indagini da parte della Procura di Lamezia Terme sull’inchiesta denominata “Eumenidi”, che ad aprile del 2017 aveva travolto la Sacal, la società di gestione dell’Aeroporto internazionale di Lamezia Terme.
Ai 21 indagati, tra cui gli ex vertici della Sacal e il presidente della Provincia Enzo Bruno, si è aggiunto anche il nome dell’ex sindaco di Lamezia Terme, Paolo Mascaro, indagato per abuso d’ufficio in merito alla nomina di Emanuele Ionà in qualità di rappresentante del Comune nel Cda della Sacal.
Le accuse sono di corruzione, peculato, falso, abuso d’ufficio e varie forme di concussione.

Gli indagati

Massimo Colosimo 52 anni di Catanzaro;
Ester Michienzi 46 anni di Catanzaro;
Pierluigi Mancuso 61 anni di Catanzaro;
Sabrina Mileto 47 anni di Pizzo;
Vincenzo Bruno 58 anni di Vallefiorita;
Giuseppe Mancini 65 anni di Catanzaro;
Floriano Siniscalco 47 anni di Girifalco;
Emanuele Ionà 39 anni di Lamezia Terme;
Francesco Buffone 50 anni di Lamezia Terme;
Bruno Vincenzo Scalzo 49 anni di Conflenti;
Pasquale Clericò 67 anni di Montepaone;
Ferdinando Saracco 52 anni di Catanzaro;
Pasquale Torquato, 59 anni di San Mango D’Aquino;
Angela Astorino 59 anni di San Pietro a Maida;
Luigi Silipo 64 anni di Catanzaro;
Giuseppe Gatto 57 anni di Catanzaro;
Floriano Noto 59 anni di Catanzaro;
Giuseppe Vincenzo Mancuso 44 anni di Lamezia Terme;
Gianpaolo Bevilacqua 49 anni di Lamezia Terme;
Marcello Mendicino 54 anni di Falerna;
Roberto Mignucci 62 anni di Roma;
Paolo Mascaro, 55 anni, di Lamezia Terme.