Fincalabra, lavoratori senza stipendio: proclamato stato di agitazione

CATANZARO – I lavoratori della Fincalabra hanno proclamato lo stato di agitazione come forma di protesta contro la decisione dell’azienda di non rispettare l’accordo del 28 aprile. Inoltre e secondo i manifestanti, venendo meno all’accordo, si teme che Fincalabra non riesca a pagare le mensilità arretrate che spettano ai dipendenti ex Calabria IT.

La protesta è stata indetta da First Cisl, Fisac Cgil e Uilca che hanno dichiarato di continuare lo stato di agitazione fino a quando non verrà rispettato l’accordo.

I sindacati ribadiscono che “di fronte al mancato rispetto di un accordo, grazie al quale organizzazioni di categoria e lavoratori insieme si erano impegnati a mantenere un clima aziendale di distensione”, continueranno a stare al fianco dei lavoratori “sostenendoli in tutte le azioni di lotta che intenderanno avviare, affiancandoli anche nelle sedi legali, per proseguire su un percorso che dovrà necessariamente ed obbligatoriamente mettere la parola “fine” a questa indefinibile vicenda”.