Cosenza, tutto pronto per il Capodanno con gli Skunk Anansie

COSENZA – Con l’arrivo questa notte del primo autoarticolato della produzione britannica, è iniziato ufficialmente il conto alla rovescia per il “Capodanno Internazionale” di Cosenza con gli Skunk Ananasie, tra i gruppi rock più amati e popolari al mondo, in esclusiva per il benvenuto al 2018 nel capoluogo bruzio. Una scelta del sindaco Mario Occhiuto, che ha voluto puntare su un evento di risonanza internazionale.

Da giorni il capodanno cosentino è segnalato in tutte le più note testate musicali e non solo. Il concerto degli Skunk Anansie di Cosenza è, infatti, anche l’unico della band prima della partecipazione del prossimo 25 giugno all’ Inmusic Festival di Zagabria, un autentico evento per tutti i fans italiani e per gli amanti del grande rock pronti ad invadere la Città, come lasciano immaginare le numerosissime prenotazioni pervenute a tutte le strutture alberghiere.

L’inizio del concerto è previsto dopo la mezzanotte del 31 dicembre in Piazza dei Bruzi, davanti al palazzo Comunale, che farà anche da quartier generale del gruppo.

Con la celeberrima Skin (Deborah Anne Dyer), divenuta ancora più popolare in Italia dopo essere stata tra i giurati di X Factor, sull’imponente palco che sarà montato già dal 28 dicembre ci saranno gli storici componenti della band: Cass (Richard Lewis), basso e seconda voce, Ace (Martin Kent), chitarra e Mark Richardson alla batteria.

Un Capodanno all’insegna del rock, quindi, con successi mondiali che hanno scalato tutte le classifiche, tra heavy metal e influenze funk, blues, punk rock, reggae e hip hop. Gli Skunk Anansie hanno debuttato allo Splash Club di Londra nel 1994. Dopo lo scioglimento annunciato il 2001, sono tornati insieme a fine 2008. Hanno pubblicato sette album e una raccolta, con ben 22 singoli che hanno raggiunto le vette di ogni classifica e numerose partecipazioni perfino in film e colonne sonore.

Un avvenimento straordinario per l’intera Calabria e per una città, Cosenza, sempre più attrattiva e accogliente, con un riflesso d’immagine internazionale.

Eccezionali le misure organizzative, dirette dall’Assessorato comunale alla Cultura e agli Eventi guidato dal vice sindaco Jole Santelli e dal dirigente dottor Giampaolo Calabrese.

Tra i partner tecnici dell’evento anche Audi Zentrum Rende, che fornirà le autovetture per gli spostamenti del gruppo e LaC Tv, che curerà la trasmissione delle immagini sugli schermi giganti posizionati su Corso Mazzini, dove prenderà posto il pubblico secondo le linee guide impartite dalla Questura per assicurare comfort e sicurezza a tutti i partecipanti. Saranno circa trecento gli steward privati autorizzati impiegati, che faranno da supporto alle Forze dell’Ordine.

Il programma della notte di Capodanno a Cosenza prevede, tra l’altro, diversi appuntamenti che saranno comunicati nei prossimi giorni per un serpentone che si snoderà da piazza Bilotti a piazza dei Bruzi.