Lamezia, i cinquant’anni della città e la premiazione delle scuole lametine

LAMEZIA TERME – Ieri 4 gennaio 2018 si è celebrato il cinquantesimo anniversario della nascita della città di Lamezia Terme ,che nel pensiero del senatore Arturo Perugini doveva sorgere come punto nevralgico dell’economia calabrese.
La celebrazione è iniziata con l’inno di Mameli e l’inno dell’ Accademia Bruzia,hanno partecipato i commissari prefettizi, il Vescovo e le autorità civili e militari.
Le scuole lametine hanno ricevuto il premio “Cinquantenario di Lamezia Terme”.Hanno ritirato i premi :l’istituto comprensivo Don Bosco,l’istituto comprensivo di S.Eufemia, istituito Perri-Pitagora, istituto “Tecnologico”,l’istituto “Da Vinci”e Il Liceo Scientifico Galileo Galilei che si è distinto soprattutto per il magnifico quadro realizzato da Luca Grandinetti ,studente dell’ istituto.
Tra i tanti elaborati grafici e multimediali,poesie e raccolte dei momenti significativi che hanno segnato la nascita della città ,abilmente spiegati dal prof.Tommaso Cozzitorto , presidente della commissione e dai docenti è spiccata la bellezza del quadro dello studente Luca Grandinetti del Liceo Scientifico Lametino ,che ha colpito gli spettatori con la bellezza dei colori della sua arte ,che rappresentano il paesaggio lamentino.
La dirigente Teresa Goffredo ha ringraziato docenti e studenti e ancora una volta ha fatto si che gli studenti potessero partecipare a una manifestazione culturale della città ,che è stato anche un momento di crescita e di identità per gli studenti Lametini.
“La cultura crea indipendenza”.

Gabriella Di Varano