Lamezia, l’11 febbraio Achile Succi in concerto

LAMEZIA TERME – Secondo appuntamento per la rassegna jazz che si sta svolgendo all’Ex Trappeto. Domenica si esibirà Achille Succi al clarinetto basso, accompagnato da Francesco Scaramuzzino al piano, Pino Delfino al contrabbasso e Andrea Mellace alla batteria.
Achille Succi, nato a Modena nel 1971, è uno dei talenti più interessanti nel panorama dei musicisti italiani emergenti. Autodidatta, ha studiato tra l’altro al “Berklee College” di Boston, e a “Siena Jazz”, dove oggi è docente.
Ha collaborato con Dave Liebman, George Russell, Kenny Wheeler, Steve Coleman, Ernst Reijseger, Carla Bley, Louis Sclavis, Bruno Tommaso, la New Jungle Orchestra di Pierre Dørge, l’Italian Instabile Orchestra etc., suonando in varie nazioni come Francia, Repubblica Slovacca, Svizzera, Belgio, Germania, Slovenia, Danimarca, Israele, Tunisia, Brasile, Australia e Stati Uniti. Solista estremamente dotato e generoso, dall’estro melodico e vertiginosamente virtuosistico, manifestato anche nella composizione, a suo agio sia in contesti più marcatamente jazzistici che in territori più da musica contemporanea, Achille Succi è da considerarsi tra le promesse più interessanti del panorama nazionale. Si esibiranno eseguendo composizioni del leader del quartetto e del pianista composizioni che rasentano un territorio tra il jazz e la musica contemporanea oltreché gli immancabili standards della musica afroamericana.
I concerti si svolgeranno in un doppio set, si inizia intorno alle 19,00 mentre la seconda parte inizierà subito dopo cena intorno alle 21.30.