Lamezia, nasce “Cenacolo di preghiera” in località Piano Luppino

LAMEZIA TERME – «Fai pregare molto e fate cenacoli di preghiera invece di fare cenacoli di mormorazioni, perché la preghiera fa bene all’anima e al corpo; la mormorazione non solo vi danneggia lo spirito, ma fate anche mancanze di carità». Con questa esortazione che la Madonna rivolse a Natuzza Evolo il 15 agosto 1994 i parroci della Beata Vergine del Carmine don Gigi Iuliano e don Pino Latelli comunicano che in Località Piano Luppino è nato un nuovo Gruppo di preghiera “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime” ispirato alla spiritualità della mistica calabrese. «Il nuovo cenacolo, nella convinta certezza dell’importanza e della necessità della preghiera fatta con semplicità ed umiltà, – sottolineano i due parroci –vuole vivere questa nuova esperienza con l’entusiasmo e lo spirito della prima comunità cristiana che si trovava unita nell’insegnamento degli apostoli, nella frazione del pane, nella preghiera e nella comunione fraterna».
I componenti del Cenacolo si riuniscono ogni secondo Lunedì di ogni mese nella chiesa di Santa Teresa di Gesù Bambino sita nel territorio della parrocchia del Carmine con la presenza e la guida costante di uno dei sacerdoti della parrocchia che seguono il cammino del gruppo e fanno dono prezioso, dopo la recita del santo rosario meditato, della Santa Messa e della Adorazione eucaristica. Il Cenacolo offre a tutti una straordinaria occasione per fare concreta esperienza di preghiera e vivere come vere comunità di fede e di amore ad imitazione dei discepoli che erano riuniti con Maria nel Cenacolo di Gerusalemme.