Lamezia, Operazione Perseo: Gianpaolo Bevilacqua assolto in Appello

Bevilacqua Gianpaolo 12_3_68

LAMEZIA TERME – Assolto «perché il fatto non sussiste». Questa la sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Catanzaro al termine del processo stralcio scaturito dall’inchiesta “Perseo” nei confronti dell’ex consigliere provinciale lametino Gianpaolo Bevilacqua. Ribaltata dunque la decisione dei giudici di primo grado che avevano condannato Bevilacqua a 4 anni e 8 mesi per concorso esterno in associazione mafiosa, mentre era caduta l’accusa di estorsione. In secondo grado invece il procuratore generale aveva chiesto per Bevilacqua la condanna a 6 anni e 8 mesi, ma la Corte d’Appello ha invece deciso per l’assoluzione. A costituitrsi parte civile nel processo erano stati il Comune di Lamezia e l’associazione Antiracket.