Galati (NCI): “Vittoria del centrodestra segnerà sconfitta del governo regionale”

LAMEZIA TERME – “La vittoria del centrodestra il prossimo 4 marzo rappresenterà anche un’inevitabile sconfitta del governo regionale calabrese di centrosinistra incapace di rispondere alle esigenze ed alle aspettative dei cittadini”. Lo afferma l’onorevole Giuseppe Galati, candidato al Senato con Noi con l’Italia nel collegio plurinominale della Calabria.
“La maggioranza di centrosinistra e la giunta regionale – aggiunge l’onorevole Galati – non sono stati in grado, a più di tre anni dall’inizio della legislatura, di programmare un benché minimo sviluppo della nostra Regione. Dalle politiche del lavoro alla lotta al precariato, dalla sanità alle politiche ambientali, non è stato avviato nessun percorso virtuoso, ma, anzi, abbiamo assistito a continue proteste di cittadini, sindacati e associazioni di categoria che hanno alzato la voce di fronte a ripetute negligenze e ad un’azione di governo regionale priva di sostanziali risultati”.
“L’esecutivo regionale ed il partito democratico – osserva l’onorevole Galati – sono stati lacerati da continue diatribe interne, alle quali si è aggiunta la polemica del presidente Oliverio con il governo centrale sulla fine del commissariamento della sanità in Calabria. A pagarne le spese i cittadini calabresi che invano hanno atteso l’avvio del ‘Cantiere Calabria’ enunciato solo a scopo propagandistico ed elettorale”.
“La vittoria del centrodestra alle ormai imminenti elezioni politiche – conclude l’onorevole Galati – rimarcherà, attraverso il voto dei calabresi, anche un chiaro segnale di insoddisfazione dei cittadini nei confronti dell’attuale governo regionale”.