Spazio Domenico Romeo: “Reggio Calabria pronta alla commemorazione dei martiri della foibe”

Reggio Calabria si appresta, come ogni dieci febbraio, ad onorare i martiri della pulizia etnica messa in atto dal bolscevismo attraverso una solenne celebrazione a cui saranno presenti esuli giuliano-fiumano-istriano-dalmati. In occasione di tale giorno il Comitato Dieci Febbraio della città dello Stretto, unitamente all’associazione “NFP” e “Stanza 101-cenacolo culturale” deporrà un fascio di fiori alla targa dedicata a Norma Cossetto, giovane torturata ed uccisa dai titini. L’appuntamento è, pertanto, presso l’area archeologica Griso-Laboccetta (via Due Settembre, di fronte pizzeria “ Cento Gusti”) alle ore 17,00 di sabato 10 febbraio. La cittadinanza è invitata a partecipare ad un evento di notevole pregnanza in cui si ha la possibilità, mediante la presenza fisica dei predetti esuli, di ripercorrere percorsi importanti e tappe significative della storia della nazione. La conoscenza degli accadimenti della tragedia della foibe è stata resa possibile solo attraverso una decisa azione di scardinamento alla coltre di oscurantismo prima e successivo imbarazzante negazionismo finalizzato a sminuire, obliare, una pagina di storia che riguarda tutti noi italiani. Per maggiore completezza della trattazione si rappresenta che il giorno della memoria per le vittime delle foibe è stato istituito con la Legge 30.03.2004 nr. 92, protesa a conservare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

Domenico Romeo