Volo Cancellato? “Africa addio? Interviste sul perché e strategia d’accoglienza”

Chi sono e che motivazioni hanno i potenziali migranti dall’Africa? Ne abbiamo intervistati alcuni.

Perché vuol venir via dalla Siria? Abbiamo chiesto ad un possibile fuggitivo dall’area: “Cosa vuole che le dica? Si guardi intorno…Ormai abbiamo distrutto tutto quanto era possibile. Città e villaggi rasi la suolo. Non abbiamo più niente da fare qui. Invece lì da voi c’è un sacco di lavoro possibile.”.

Beh, abbiamo osservato, anche qui da noi abbiamo il problema della disoccupazione; lei che lavoro vorrebbe fare?

“Lavoro? Ma chi se ne frega del lavoro! A noi piace distruggere, spararci addosso. Ha visto qualcuno che lavora da queste parti?”.

Superata la fascia del deserto a sud, abbiamo posto ad un nero la stessa domanda: “Perché? Mi chiede perché?! Ma si guardi intorno…Lei ci vivrebbe in queste capanne di fango, sterco di vacca e tetto di paglia?”.

Beh, abbiamo osservato, la capanna in cui vive è stato lei stesso a costruirla.

“Sì, ma è scomoda, ci piove dentro, senza servizi igienici, pavimento in terra battuta, e c’è un odore tremendo. Preferisco le vostre case…Aaah, tutta un’altra storia. Le ho viste sul telefonino…Così mi piacciono!”.

Naturalmente il trasferimento di un miliardo e duecento milioni di africani in Italia (in Europa non li vonno) non sarà una cosa semplice. Un tratto di Mar Mediterraneo s’interpone all’esodo. Il PD italiano ha già messo al lavoro una sua commissione per la soluzione dello spinoso problema.

È stato subito escluso il traghettamento. Occorrerebbe una smisurata flotta navale al momento non disponibile.

Uno dei commissari, molto acculturato, ha ricordato che nella Bibbia si fa menzione di un esodo risolto, di fronte ad un analogo invalicabile mare, da un certo Mosè, separando le acque ostili con un suo gesto, e permettendo l’attraversamento a piedi del tratto di mare. Dunque, ha concluso il dotto oratore, si tratta di trovare un altro Mosè con le stesse capacità del primo.

“Immaginate la sterminata crescita economica!”, ha continuato dopo gli applausi, “Si potranno produrre milioni e milioni di frigoriferi, case, mobili d’arredo e vestiario. E l’enorme domanda di cibo,” ha concluso, “permetterà di coltivare tutti gli spazi, anche se pochi, lasciati liberi dagli umani.”.

Poi, a telecamere spente, ha fatto notare al suo vicino di banco:” Ci pensi? Un miliardo e duecento milioni di voti all’accogliente PD!”.

Maurizio Silenzi Viselli