Volo Cancellato? “Oliverio: Magna Grecia e Ciclovia”

Oliverio mi ha chiamato al telefono. O meglio, un signore che ha dichiarato di esserlo. Poteva essere il solito scherzo di un imitatore, ma io, non volendo fare gaffes l’ho preso per buono, ed anzi ho colto l’occasione per intervistarlo.
O. Parlo con l’architetto Maurizio Silenzi Viselli?
M.S.V. Sì, sono io.
O. Sono Oliverio. la chiamo per pregarla di non tormentarmi più con le sue satire.
M.S.V. Ma veramente è un bel po’ che non la tratto.
O. Meno male. Sarà per le ottime cose che sto facendo.
M.V.S. Sta facendo? Allora posso farle un’intervista.
O. Certamente. Prima di tutto la nostra Cittadella, che lei ha criticato architettonicamente: ho in programma di cambiarle volto. Ora le invio l’immagine del progetto preliminare. Vede? Ho preso spunto da quel Macron che ora riceve tutti a Versailles. Rifaremo tutta la grande U dell’entrata principale conformandola a quella della Reggia francese.
M.S.V. Complimentoni maestà! E chi ha in animo di ricevere?
O. In animo? Ho già intrapreso incontri internazionali. L’altro giorno ho ricevuto il Vicegovernatore tunisino Kamel Saoudi.
M.S.V. Caspita! E che vi siete detti?
O. Le solite fregnacce. Ma questo non lo scriva. E’ il segnale internazionale che conta.
M.S.V. Capisco.
O. Ho messo in atto anche la fase operativa per lanciare l’intera Calabria nell’agone mondiale. Dunque ascolti. Prima di tutto voglio proporre all’Unesco di dichiarare tutta la Magna Grecia patrimonio dell’umanità.
M.S.V. Beh, veramente ambizioso, tenendo conto che la Magna Grecia occupava praticamente tutto il mezzogiorno d’Italia, Sicilia compresa. Fino ad oggi si era tentata solo una Cassa per il Mezzogiorno, mai un Patrimonio del Mezzogiorno.
O. Vedo che ha capito. Basta con i progettini da quattro soldi. Pensare in grande: continentale.
M.S.V. E pensa che la proposta possa andare avanti concretamente?
O. Certo che no, è la solita fuffa per fare casino e rendersi visibili al popolo bue. Ma questo non scriva.
M.S.V. E poi?
O. Volpone! Ha intuito che molto altro bolle in pentola! Allora, a questa Magna Grecia ho pensato di associare anche la più grande ciclovia d’Europa.
M.S.V. Accidenti! Una pista ciclabile da “Giro di mezz’Italia”. E come pensa di passare in Sicilia?
O. Ma diamine, col famoso Ponte sullo Stretto! La più grande e costosa farloccata degli ultimi 50 anni. Ma questo non lo scriva.
M.S.V. E, mi dica, la sbandierata fabbrica di automobili di plastica, ed il fantasmagorico canale tipo Suez, di cui vi siete vantati a suo tempo, che fine hanno fatto?
O. Ma andiamo! Erano scemenze. Sempre per creare immagine al popolo credulone. Ma questo non lo scriva.
M.S.V. Un’ultima domanda? Come le è venuta in mente l’idea della Magna Grecia. Con lo stesso criterio si potrebbe pensare ad un patrimonio dell’umanità dell’Impero Romano. Si arriverebbe fino ai confini con la Scozia.
O. Ma, che le devo dire, non so perché, ma la parola Magna mi ha come ispirato.
M.S.V. Capisco. A risentirci.

Maurizio Silenzi Viselli