Settembre 30, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

10 anni di attesa negli Stati Uniti per i sognatori

La Casa Bianca ha lanciato l’iniziativa per concedere permessi di lavoro e riparo dalla deportazione a migliaia di giovani adulti privi di documenti arrivati ​​prima del 2007.

Negli anni successivi, il Congresso non ha regolamentato cosa sarebbe parte di una lunga riforma dell’immigrazione, poiché l’ultima riforma è stata approvata sotto il governo repubblicano Ronald Reagan nel 1986, che a novembre sarebbero 36 anni senza la legislatura pronunciata.

I Dreamers sono i 2,1 milioni di giovani privi di documenti che sono venuti negli Stati Uniti da bambini e attualmente sono quasi un milione di loro che beneficiano di questa misura differita che Obama ha creato il 15 giugno 2012, ma cosa accadrà ad altri esperti e attivisti della comunità si chiedono oggi.

Di recente, durante un vertice esclusivo delle Americhe, la Casa Bianca e 19 paesi hanno firmato un piano contro l’immigrazione irregolare, ma, come molte cose elencate in questo forum limitato, non sono altro che promesse difficili da mantenere, soprattutto quando si è in gli Stati Uniti. Paesi ci sono polarizzazione politica.

Gli analisti ritengono che il governo del presidente Joe Biden stia cercando di fermare l’immigrazione irregolare su tre assi: offrire maggiori opportunità, aumentare il numero di rifugiati e rafforzare i confini, avrà successo o meno, ed è dubbio.

D’altra parte, una recente analisi firmata da Maribel Hastings e David Torres di American Voice e pubblicata su La Opinion a Los Angeles, California, ha affrontato il problema dei cosiddetti “sognatori”.

Gli esperti hanno sottolineato che il 15 giugno ricorda la fragilità del programma e l’incapacità del Congresso di fornire una soluzione permanente.

Un decennio dopo, DACA deve affrontare molti ostacoli legali e, in effetti, una sentenza del tribunale limita l’ordine di rinnovare i permessi e non accettare nuove domande, aggiungono gli esperti.

READ  Gustavo Petro a El País de los Jovenes: guarda i momenti migliori qui | Elezioni in Colombia

Sono circa 100mila i giovani che quest’anno si diplomeranno senza possibilità di ottenere un permesso di lavoro, una situazione che complica la loro realtà immediata, quella delle loro famiglie e dei loro quartieri.

Hastings e Torres, nella loro analisi pubblica dell’anniversario del DACA, hanno sottolineato che non c’è sensibilità al Congresso.

Si citano mille studi sui vantaggi per lo stato della legalizzazione del lavoro nero; Dicono che c’è rammarico che i cosiddetti sognatori siano ancora illegittimi e che la protezione temporanea che hanno ricevuto un decennio fa è in bilico nei tribunali.

Queste indagini affermano che “anche le mani che raccolgono e trasformano il nostro cibo, i lavoratori agricoli, per la maggior parte non hanno documenti”.

I repubblicani si recano al confine per parlare della “crisi” esistente, affermando che siamo “invasi”, ma sono i primi a bloccare i progetti di legge che mirano a riformare le leggi sull’immigrazione nelle sue varie forme: frontiere, tra le altre cose, asilo, sono privi di documenti.

Questi atteggiamenti non sono altro che una manifestazione dei resti di quel vecchio trumpismo che ancora domina l’ala conservatrice del Paese, promuovendo non solo l’agenda anti-immigrazione, ma anche arretrando di decenni i diritti civili, per rendere ancora una volta invisibili le minoranze. , in particolare gli immigrati di origine africana.

Ma i Dreamers hanno qualcosa a loro favore, contribuiscono con oltre 40 miliardi di dollari all’anno al PIL, che si traduce in quasi sei volte l’importo che DACA costa agli Stati Uniti.

Insomma, gli elettori del Paese vanno alle urne, come il prossimo novembre, per sostenere una forza politica o un’altra, ma molti non hanno più la stessa pazienza o lealtà verso i partiti.

READ  La Russia ridurrà "in modo significativo" la sua attività militare a Kiev e Chernigov - Juventud Rebeldy

Votano in attesa di risultati, cosa che sarà molto difficile per entrambi i gruppi politici da manifestare in questo ciclo elettorale.

poesia / lb