Maggio 16, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

A partire da questa data, l’app Spotify Stations non sarà più disponibile

Spotify ha annunciato lo spegnimento illimitato della sua app beta Spotify Stations, che offre un servizio di streaming musicale con stazioni radio dedicate che gli utenti possono trasferire all’app standard.

Spotify Stations è stato originariamente lanciato in Australia all’inizio del 2018, prima di espandersi in altre regioni l’anno successivo. Tuttavia, per tutto questo tempo è rimasta una versione beta che non è riuscita a raggiungere gli utenti a livello globale.

Come riportato da 9to5Google, come da segnalazioni di alcuni iscritti a questa piattaforma, Le stazioni Spotify non saranno più disponibili il 16 maggio O nella versione mobile o sul web.

Questo broker ha partecipato alla cattura dell’e-mail che la società ha inviato ai suoi abbonati che uno di loro, Jared Newman, ha pubblicato su Twitter.

In esso, Spotify ha notato che puoi “trasferire facilmente tutte le tue stazioni preferite sull’app Spotify standard e continuare ad ascoltare”, senza fornire dettagli sul motivo per cui il servizio è stato disattivato.

Tuttavia, nei dati dell’azienda compilati da 9to5Google, si indicava che si trattava della fine dei test inclusi in Una serie di esperimenti di routine per creare migliori esperienze di ascolto. agli utenti.

“Alcuni di questi test finiscono per aprire la strada alla nostra più ampia esperienza utente e altri come un apprendimento importante. Spotify Stations Beta è stato uno di quei test”, ha concordato.

Spotify espande l’opzione per aggiungere video ai podcast per più utenti

Giovedì 21 aprile, Spotify ha annunciato l’espansione dell’opzione che consente ai creatori di cinque mercati selezionati di aggiungere video ai podcast, che potranno caricare contenuti visivi sulla piattaforma tramite Anchor.

READ  Samsung avvia la produzione in serie di memorie DDR5 con una capacità fino a 768 GB e una velocità di 7200 Mbps

Nell’ottobre 2021, la società ha iniziato a consentire lo streaming video per i creatori su base limitata, Consentire agli ascoltatori di vedere l’immagine dall’app dei contenuti in formato fluire.

Questo strumento è fornito da Anchor, la loro piattaforma gratuita che ti consente di creare e modificare facilmente questi file.

Poiché il pubblico per questo formato è in crescita, la piattaforma ha preso in considerazione l’idea di espanderlo e ha annunciato che è già stato fatto Disponibile per tutti i creator negli Stati Uniti, Canada, Nuova Zelanda, Australia e Regno Unito.

Il video di Spotify è disponibile in background per tutti gli ascoltatoriMa possono immergersi in questo contenuto quando vogliono o semplicemente ascoltarlo”.

Oltre a dichiararloPoiché questa opzione è accessibile in questi paesi, l’azienda ha introdotto una serie di novità che intendono “aiutare i creatori a raggiungere il successo”.

In questo modo, ha indicato che gli abbonamenti ai podcast di Spotify saranno disponibili anche per i podcast video, o che consentiranno ai creatori di controllare i modelli di monetizzazione creando contenuti esclusivi.

Inoltre, commentalo Partnership con RiversideE piattaforma di registrazione remota. Con questa integrazione, i creatori potranno registrare e pubblicare liberamente contenuti video per la distribuzione su Spotify tramite Anchor.

Inoltre, quando è incluso un episodio di un podcast video, verrà riprodotto direttamente da lì, mentre Video Bulk-Replace è una funzione che ti consente di sostituire gli episodi audio con versioni video dall’interno dell’interfaccia dell’app.

Accanto al, I creatori di contenuti potranno accedere alle visualizzazioni e alle prestazioni dei loro video su Spotifyinformazioni che consentiranno loro di comprendere meglio il proprio pubblico.

Infine, la società ha chiarito che intende offrire funzionalità interattive a questi podcast, come sondaggi o domande e risposte, per generare comunicazione tra creatori e ascoltatori.

READ  Meta Quest Gaming Showcase 2022: riepilogo di tutti gli annunci

Al momento, non è noto se Spotify implementerà questa opzione in Spagna, anche se per iscritto in questo articolo ha indicato che prevede di farlo in altri mercati “in futuro”.

*Con informazioni da Europa Press.