Ottobre 25, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Abiy Ahmed ha prestato giuramento come Primo Ministro dell’Etiopia

governo dell’Etiopia

Addis Abeba, 4 ottobre (EFE). Abiy Ahmed ha prestato giuramento come Primo Ministro dell’Etiopia per un periodo di cinque anni dopo aver dichiarato la sua vittoria alle elezioni generali tenutesi il 21 giugno, alla luce del conflitto armato nel Tigray e della comunità internazionale. Pressioni per consentire l’accesso umanitario alla regione settentrionale.

Abiy ha prestato giuramento dal presidente della Corte suprema federale etiope, Miyaza Ashinavi.

Nel suo discorso di apertura alla cerimonia, il presidente etiope Sahlwork Zude ha incolpato i ribelli del Tigray per il conflitto scoppiato nella regione più di 10 mesi fa e diffuso negli ultimi mesi alle vicine regioni di Afar e Amhara.

Il presidente ha sottolineato la necessità di affrontare l’aumento del costo della vita e della disoccupazione nel paese, nonché l’importanza di raggiungere un consenso nazionale dopo i crescenti shock razziali nel paese nell’ultimo anno.

Diversi presidenti africani si sono recati nella capitale etiope per la cerimonia di inaugurazione che si terrà questo pomeriggio, tra cui il presidente nigeriano Muhammadu Buhari; dal Senegal, Macky Sall; Dalla Somalia, Mohamed Abdullah Farmajo, dal Gibuti, Ismael Omar Guelleh.

Il Consiglio elettorale nazionale dell’Etiopia (NEBE) ha dichiarato il Partito della Prosperità (PP), guidato da Abiy, vincitore delle elezioni del 10 luglio, quando ha vinto 410 dei 436 collegi elettorali che rappresentavano quel numero di seggi alla Camera dei Rappresentanti che erano andati . alle urne.

Nelle elezioni, gli etiopi scelgono i deputati della Camera dei rappresentanti che a loro volta scelgono il primo ministro (il capo del governo e la massima autorità dello stato).

Il 30 settembre si è tenuto un secondo turno delle elezioni generali nelle regioni della Somalia (Est), Harare (Centro Est) e delle regioni SNNP, dove irregolarità e problemi di sicurezza hanno impedito il voto. A giugno, per eleggere 47 deputati alla Camera dei rappresentanti, su un totale di 547 seggi.

READ  Festeggiando la Giornata del Giornalista, in immagini JR - Juventud Rebelde

Questa elezione, che è stata dichiarata la più democratica della storia dell’Etiopia, è stata la prima prova prima di quelle di Abiy Ahmed, premio Nobel per la pace 2019, da quando è salito al potere nel 2018 con un programma profondamente riformista.

Tuttavia, secondo le Nazioni Unite, il conflitto armato tra il governo federale e la regione del Tigray, l’elezione di Abiy, ha oscurato l’accesso umanitario.

Inoltre, quasi sette milioni di persone stanno affrontando una “crisi della fame” nel nord dell’Etiopia a causa della guerra, ha avvertito il mese scorso il Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite.

Sebbene l’Etiopia abbia tenuto le elezioni dal 1995, non c’è stata una votazione veramente competitiva fatta eccezione per le elezioni del 2005, dove il disaccordo sui risultati ha causato gravi disordini e la morte di almeno 200 manifestanti per mano della polizia, nonché l’incarcerazione di leader dell’opposizione.