Settembre 25, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Adriana Barraza spera che i supereroi messicani tornino grazie a “Blue Beetle”

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 luglio 2022 – 15:06

Monica Rubalcava

LEON (Messico), 23 luglio (EFE). Con 50 anni di esperienza, Adriana Barraza continua ad affrontare le sfide della recitazione. Ora, il candidato all’Oscar 2007 spera che “Blue Beetle”, che è co-protagonista e co-protagonista di un supereroe latino, influenzerà il ripristino di eroici personaggi messicani dimenticati, si vede in un’intervista. Senza caratteri di “misericordia” solo nel paese.

“(In Messico) abbiamo un certo numero di foto non solo come quelle che hanno perso, abbiamo avuto Kaliman, Chucho El Roto, che speriamo rinasca dopo lo ‘scarabeo blu’ da dire, ovviamente! Abbiamo i supereroi che ci portano giù un percorso che non deve essere necessariamente Misericordia”, afferma Barraza nell’ambito del Guanajuato International Film Festival.

Adriana aveva circa 15 anni quando vide per la prima volta Cría cuervos (1976) di Carlos Saura.

L’effetto del lavoro della regista spagnola sull’attrice, nata a Toluca, in Messico, nel 1956, è che un giorno non ha mai smesso di sognare: “All’improvviso si avvicina una macchina con i vetri oscurati e Carlos Saura mi dice: ‘Tu, sei bravo a fare un film'”, ha riso durante il discorso Il principale tenuto durante il festival.

L’attrice ha ammesso in un’intervista che trova sfortunato che le persone evitino di raccontare questo tipo di fantasie, perché è convinta che tutti le abbiano avute.

Ora, sa che i suoi sogni di carriera potrebbero diventare realtà, ma ha anche ricordato che c’era un desiderio che non si è mai avverato e che era uno dei massimi che aveva espresso da quando era bambina.

READ  Oroscopo di domenica 12 dicembre 2021, controlla il tuo oroscopo | comunità | rivista

“Ho amato Sean Connery (“Agente 007 Returns”, 1963). Quando ero una ragazza era un mio amico, ho persino pianto quando uno dei fratelli mi ha detto che indossava una parrucca, e ho detto: ‘Non è vero ! Ho incontrato'”, ammette.

Anche se i sogni impossibili sembrano svaniti, tra i suoi desideri c’è quella di riuscire a creare personaggi che la riempiano ancora di soddisfazione.

vita o morte

“Lo spettacolo è vita o morte!” È rimasta attenta davanti al pubblico, che ha ascoltato attentamente per un’ora.

Così vede l’attrice che per 48 anni, tra i 50 anni della sua carriera artistica – che questo festival ha deciso di celebrare con onore – è stata mentore di centinaia di giovani in cerca di uno stile di vita nella recitazione.

“C’è un principio molto bello dell’agire basato sulla conoscenza del cuore umano, che dice che fin da giovane (giovane) hai conosciuto molto ciò che è amore, molto odio, invidia e dolore, perché le cose che accadono per te sono giganteschi per te. Ciò che accade a qualsiasi persona è sempre decisivo in modo che si possano capire le circostanze della vita “, ha detto a Eva a riguardo.

Adriana, che è ricordata per la sua partecipazione al film “Babel” (2006), è stata segnata dalla morte prematura della madre e, in seguito, è diventata madre single all’età di 19 anni che l’ha portata a un’ansia economica che l’ha portata a l’inaspettato percorso di insegnamento.

Sebbene ritenga che tutte le esperienze contribuiscano quando si tratta di recitare, crede anche che non sia necessario attraversare grandi tragedie per diventare una brava attrice, ma l’empatia è la chiave per raggiungere questo obiettivo, un valore che ritiene non tutti possano. Supponiamo che lo abbiano

READ  Premi Platino 2021: Cast e Passaggio di Canción sin nombre nell'importante competizione cinematografica ibero-americana Foto Farándula nndc | Luci

Barazza tornerà in Messico per partecipare al nuovo film di Ernesto Contreras “The Last Wagon”, le cui riprese inizieranno ad agosto.

Celebrata a Leon, Guanajuato per mezzo secolo di carriera, l’attrice, oltre a ricevere una Medaglia d’Argento dalla Cineteca dell’UNAM e una Croce d’Argento durante l’inaugurazione dell’evento, ha avuto modo di parlare dell’arte della visione che governa il modo in cui funzionano. EFE

signor / jmrg / laa

(immagine)

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.