Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Agli argentini piacciono i partiti nonostante la crisi

Tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre, La band britannica Coldplay Terrà nove concerti nel più grande stadio di calcio dell’Argentina, il Monumental de River Plate. 550.000 posti venduti per il suo tour mondiale musica da ballo stabilito un nuovo record nel paese sudamericano, però Al difficile contesto economico che sta attraversando il Paesee ha richiamato l’attenzione sull’intolleranza del pubblico argentino nei confronti degli artisti stranieri.

“E’ un fenomeno che ha già 30 anni, due generazioni. Il pubblico sente che le band internazionali stanno arrivando in Argentina per l’unica o l’ultima volta, e questo genera molta aspettativa e ansia, a differenza di quanto accade nel Stati Uniti o Europa, dove possono vederli ogni due anni”, ha detto il giornalista di musica rock Marcelo Fernandez Bitar.

Buenos Aires sarà la città con il maggior numero di concerti per il Tour dei Coldplay. Nel loro paese d’origine saliranno sul palco otto volte, come in Brasile, paese di 212 milioni di persone, contro i 47 dell’Argentina. I nove concerti consecutivi sono uguali a quelli tenuti dal leggendario chitarrista e cantante Pink Floyd nel marzo 2012 nello stesso stadio.

Richard Coleman e due ex membri dei Soda Stereo, Charly Alberti e Zeta Bosio, si esibiscono durante il Soda Stereo Show di Buenos Aires.Federico Nunez (Getty Images)

All’epoca, un decennio fa, l’economia argentina stava uscendo da anni di crescita significativa e di un rimbalzo del potere d’acquisto dopo la crisi di Corralito del 2001, anche se già cominciava a ristagnare. nel 2022, L’Argentina fatica a gestire un’inflazione vicina al 60% E per riprendersi dopo tre anni di stagnazione economica esacerbata dalla pandemia di COVID-19.

È un paradosso della crisi economica. In Argentina c’è una classe alta con un grande potere d’acquisto e una classe medio-alta che può comprare a rate, ma poiché il concetto di risparmio è privo di significato a causa dell’inflazione, molte persone che hanno soddisfatto i propri bisogni primari lo convertono in consumo”, afferma Fernandez Bitar.

Alla difficoltà di risparmiare in un paese in cui la valuta nazionale perde ogni giorno il suo valore, si aggiunge il desiderio di partecipare a grandi feste ed eventi dopo quasi due anni di divieto. “C’è un grande desiderio di uscire dopo la pandemia e c’è un settore che ne sta beneficiando, dato il basso potenziale di accesso agli spettacoli”, ha detto a Infobae il produttore culturale Daniel Greenbank. Per Fernandez Bittar, questo atteggiamento avvantaggia l’intera scena musicale, compresi gli artisti locali. Il rapper Doki ha venduto i biglietti per due concerti al Velez Stadium ed è probabile che si esibirà in un terzo spettacolo.

I fan della rock band Kiss stanno aspettando l'inizio di un concerto di baci a Buenos Aires.
I fan della rock band Kiss stanno aspettando l’inizio di un concerto di baci a Buenos Aires.Natasha Pisarenko (AP)

I nove concerti dei Coldplay hanno commemorato altri successi internazionali che hanno generato enormi aspettative e hanno ampliato la storia della passione dell’Argentina per i concerti rock. In cima ci sono i cinque concerti che i Rolling Stones hanno tenuto durante la loro prima visita nel paese, nel 1995. E quando ciò è stato confermato, è esplosa la follia. I fan si sono accampati davanti alla Porta Monumentale diverse sere prima che i biglietti venissero messi in vendita e costretti a fare domanda. Sono stati ricevuti dal presidente Carlos Menem e i suoi fan sono andati ad aspettarli all’aeroporto, davanti all’hotel e ovunque conoscessero. Stupiti dall’accoglienza entusiasta, i britannici sono tornati nel 1998, 2006 e 2016.

Un video che ha raccolto più di tre milioni di visualizzazioni su YouTube raccoglie alcuni momenti di estasi collettiva per gli argentini ai concerti e dichiarazioni di capi di squadre straniere, come Dave Mustaine, che si è commosso nel vedere come gli argentini hanno cantato anche parti di una sinfonia di distruzione. acustica. Slash e Johnny Ramon sono tra coloro che hanno detto che non c’è posto migliore al mondo per giocare dell’Argentina.

Il pubblico argentino impazzisce quando le loro band preferite percorrono migliaia di chilometri per raggiungere questo paese più meridionale d’America, ma rimangono nella memoria anche alcuni concerti tenuti da gruppi locali, come il tour a cui hanno partecipato Gustavo Cerati, Zita Bosio e Charlie Alberti lanciato dai Soda Stereo nel 1997. I “totali del ringraziamento” improvvisati da Cerati al termine di “De musica light” sono passati alla storia.

Mick Jagger dei Rolling Stones durante un concerto a Buenos Aires.
Mick Jagger dei Rolling Stones durante un concerto a Buenos Aires.Natasha Pisarenko (stampa associata)

Nel 2017 Carlo indiani Solari, fondatore del gruppo Patricio Rey y sus Redonditos de Ricota, ha tenuto un concerto nella città di Olavaria a Buenos Aires. Un anno fa, il musicista aveva confermato di avere il morbo di Parkinson e il pubblico benestante di tutto il paese si è mobilitato per andare a vederlo nel timore che sarebbe stata l’ultima volta che sarebbe salito sul palco. Circa 400.000 tifosi hanno fatto crollare una città di poco più di 130.000 abitanti. La capacità ha superato più del solito ai loro concerti e due assistenti sono morti, ma la maggior parte di quelli che erano lì, esultanti, che hanno saltato “nel più grande pogo del mondo”, lo hanno scoperto solo il giorno successivo. Dopo lo shock della tragedia, i suoi seguaci hanno nuovamente chiesto una nuova lettura finale.

Iscriviti qui Alla newsletter di EL PAÍS America e ricevere tutte le informazioni essenziali sull’attualità nella regione

READ  Oroscopo di domenica 12 dicembre 2021, controlla il tuo oroscopo | comunità | rivista