Ottobre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Alejandro Davidovich Fochina e Pablo Carreno Busta vogliono che i loro nomi siano incisi a New York | Tour ATP

Alejandro Davidovich Fochina e Pablo Carreno Busta sanno come ci si sente a rompere i loro confini a New York. Il malgascio ha raggiunto gli ottavi di finale sotto i riflettori di Flushing Meadows due anni fa, mentre lo spagnolo ha raggiunto due volte le semifinali del torneo. Quando le loro carriere raggiungono la piena maturità, entrambi sono solidi asset in cima alla classifica e questo venerdì cercheranno di affermarsi come vere alternative per superare la prima settimana di competizione.

Vi mostriamo cinque dettagli da seguire durante il quinto giorno degli US Open.

1) Davidovich affronta la sfida di Galan: Lo stadio 17 esploderà con un’atmosfera latina per vivere una delle partite più attese di oggi a New York. Dopo aver firmato la vittoria più lunga della sua carriera su un terreno duro e aver combattuto per più di quattro ore al secondo turno, Davidovich Fokina cercherà un nuovo passo negli US Open contro uno dei giocatori più stimolanti del momento.

Dall’altra parte della rete troverai Danielle Elahi Galan, che è caduta contro la quinta testa di serie Stefanos Tsitsipas più di qualsiasi altro colombiano in tournée negli ultimi 47 anni e ha superato una partita di cinque set dopo essere sopravvissuta alla Grecia. In un match senza precedenti dell’ATP Tour, il sudamericano vuole lanciarsi nel terzo round che già conosceva al Roland Garros e Wimbledon.

La tenacia di Davidovich Fokina sarà un grande avallo a New York, dove tutti conoscono la sua capacità di andare agli estremi in cerca di vittoria. Lo spagnolo ha raggiunto il Gruppo E in cinque delle sue ultime nove partite del Grande Slam, diventando uno dei giocatori più forti negli spogliatoi. Offerta nuovamente garantita nella Grande Mela.

READ  Zidane scommette su Benzema per il Pallone d'Oro: "È sopra gli altri" | Gli sport

2) Carreno cerca più potere: Le semifinali raggiunte a Flushing Meadows sono un’autorità appesa al petto delle Asturie nell’ultimo Grande Slam della stagione. Il campione del Montreal Masters 1000 ha recentemente consolidato la sua figura nello US Tour e questo venerdì potrebbe affermarsi come uno dei big in testa al tabellone chiudendo la giornata contro l’australiano Alex de Minaur venerdì. percorso di pista.

In una delle sezioni più dure del tabellone, dopo aver battuto l’ex campione Dominic Thiem e battuto l’imprevedibile Alexander Bublik, Carreno Busta avrà bisogno delle sue gambe migliori per contenere il ritmo che De Minaur imporrà in fondo al campo. Lo spagnolo guida l’ATP Head2Head con un vantaggio di 1-0 in una competizione iniziata sulla terra battuta per il Roland Garros tre anni fa.

Il australianoche ha firmato la sua migliore prestazione al Grande Slam di New York, si baserà sul gioco frenetico che è sempre stato un ostacolo in passato. Stupefacente È fuori stagione. Con il peso di otto mesi di competizione, le gambe sono pesanti a Flushing Meadows. Carreño e De Miñaur assicurano una battaglia fisica al culmine della prontezza.

3) Murray vuole volare a New York: L’ex testa di serie n. 1 sta affrontando una delle più grandi sfide della giornata a New York. Entrato nel terzo turno degli US Open sei anni dopo, confermando grandi sensazioni fisiche, il britannico dovrà affrontare una vera prova di livello contro una partita forte per Matteo Berrettini.

“È la migliore sensazione che ho avuto da anni”, ha ammesso Murray, sconfiggendo l’americano Emilio Nava al secondo turno e pareggiando le vittorie a Flushing Meadows per la prima volta dalla stagione 2016, anno in cui è riuscito a salire al n. Primo posto nel cerchio. Per un atleta che ha lasciato un intervento all’anca, la sua mobilità sarà messa a dura prova da colpi duri di Berrettini e cambio di ritmo.

READ  Mallorca-Celta: Storm cancella Maiorca e Celta

Il romano ha superato un’operazione manuale che ha interrotto la stagione del fango e ha continuato ad avanzare verso il suo meglio. Entrato nella seconda settimana delle ultime tre edizioni, semifinali comprese nel 2019, Berrettini sarà una vera sfida involontariamente per il britannico. L’Arthur Ashe Stadium aprirà le sue porte per una delle più grandi partite di oggi.

4) Aumento del peso dell’incasso: L’argentino è finito in lacrime in campo dopo aver superato il secondo round degli US Open, quando la sua adrenalina lo ha battuto firmando il miglior risultato della sua vita in un Grande Slam. Le emozioni potrebbero essere alte venerdì quando affronterà l’imprevedibile Corentin Moutet per un posto nella seconda settimana del torneo.

Una vittoria metterebbe il sudamericano sul punto di entrare nella top 50 della classifica ATP di Pepperstone per la prima volta nella sua carriera, abbastanza da incoraggiare una rivalità con la sua anima sul campo 17. Guidato dai consigli dell’ex numero 2 giocatore del mondo. Corretja, l’argentino cerca di fare un passo avanti rappresentando il prima e il dopo negli spogliatoi. Ci sono giorni segnati in rosso nella carriera di un giocatore. Pedro appare venerdì su quel palco.

5) Set Medvedev, riconvalida Slam per Rod e Kyrgios: L’attuale campione chiuderà oggi all’Arthur Ashe Stadium contro il cinese Wu Yiping, della fase precedente e una delle rivelazioni dell’ultimo Grande Slam dell’anno. Medvedev cercherà di continuare ad adattarsi alle condizioni del campo centrale, poiché ha terminato le sue prime due partite senza perdere un solo set nella sua ricerca per diventare il primo giocatore a mantenere il titolo dalla stagione 2008.

READ  Cantlay guida il Tour Championship, che determina la FedEx Cup, dietro a Niemann

Inoltre, i finalisti del Grande Slam come Casper Rudd e Nick Kyrgios metteranno alla prova la loro solida esperienza contro personalità locali al Louis Armstrong Stadium, cercando di avanzare alla seconda settimana a New York per la prima volta nella loro carriera. Il norvegese, attuale secondo classificato al Roland Garros, dovrà sfidare Tommy Ball. Da parte sua, l’australiano, che ha recentemente raggiunto la finale di Wimbledon, misurerà le sue forze contro JJ Wolff.