Novembre 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Alejandro Romero, nuovo CEO globale di LLYC | comp

Consiglio di Amministrazione LLYC SA occhio Alejandro Romero il nuovo CEO globale Da Signature Romero, che finora ha gestito la regione delle Americhe, è socio e secondo azionista della società di consulenza, dove lavora da 26 anni. da parte sua, Juan Carlos Joser Continua a guidare l’organizzazione in America Latina. José Antonio Llorente Rimane l’amministratore delegato della società.

Questi cambiamenti mirano a rafforzare la struttura manageriale della società, che è immersa in un ambizioso piano di crescita, oltre a continuare a rafforzare le funzioni professionali di alcuni dei professionisti più validi e la corporate governance adeguandola agli standard delle ultime società quotate.

Come ha affermato José Antonio Llorente, co-fondatore e presidente di LLYC, “Le nomine di Alejandro e Juan Carlos sono un riconoscimento dell’enorme talento che abbiamo in LLYC. Sono convinto che la sua vasta esperienza e competenza Profonda conoscenza della nostra azienda settore è una garanzia di successo. La creazione di una posizione di CEO separata dalla posizione di CEO rappresenta anche un significativo progresso nella governance della nostra azienda. Avevamo programmato di avviarlo alla fine del 23° giorno, ma le mie circostanze personali ci consigliano di sviluppare questa procedura e rafforzare la gestione dell’azienda.

“Rafforzando il nostro management, vogliamo accelerare il nostro piano di crescita, concentrandoci soprattutto sulla crescita negli Stati Uniti, sia organica che inorganica, e continuare a rafforzare il nostro Impatto digitale sul business e deep learning. La ragion d’essere di LLYC sono i nostri clienti e continueremo a scommettere per contribuire in modo decisivo al successo della tua attività dall’area della reputazione e della gestione dell’impatto. Sono molto entusiasta di questa nuova sfida professionale per continuare a lavorare al fianco di Jose Antonio Llorente”, ha spiegato Alejandro Romero.

READ  Pilatus si espande negli Stati Uniti

Romero ha conseguito una laurea in Scienze dell’Informazione presso l’Università Complutense e un master in Comunicazione con le istituzioni pubbliche e politiche, sempre presso l’Università Complutense. Ha iniziato la sua carriera in LLYC come stagista nell’ufficio di Madrid nel 1996 e dal 1998 è stato in America Latina, dirigendo L’espansione internazionale dell’aziendaavvio dello sviluppo di tutte le attività nella regione.

Durante i suoi 25 anni nelle Americhe, ha contribuito allo sviluppo di business per oltre 30 milioni di euro, lavorando nel campo della reputazione, dell’impact management e nelle situazioni di crisi più rappresentative dell’America Latina. E così, è stato coinvolto In fusioni e acquisizioni come l’acquisizione di SAB Miller da parte di AB INBEV o l’acquisizione di Grupo Financiero Uno da parte di Citibank. Ha anche alimentato tutta la crescita del dominio digitale di LLYC, evolvendo l’offerta della società di consulenza verso strategie di comunicazione basate sui big data e individuando le tendenze.

Il nuovo CEO di LLYC LatAm, Juan Carlos Joser, è un partner della società e, fino a questo annuncio, è stato Chief Operating Officer di LLYC per l’America Latina. È specializzato in gestione della reputazione e strategie di comunicazione. Durante i suoi 15 anni con l’azienda, ha coordinato numerosi progetti Luoghi strategici in America Latina Ha guidato lo sviluppo delle operazioni di LLYC in Brasile e nella regione meridionale, che comprende Argentina e Cile. Con una formazione accademica maturata in America Latina e in Europa, ha conseguito la laurea in Scienze Politiche. Inoltre, si è laureato in Informazione Internazionale presso l’Università Complutense di Madrid e ha conseguito un master in Relazioni Internazionali presso l’Università di Bologna.

READ  La luce torna ai massimi dal 18 ottobre | comp

Nello stesso momento in cui venerdì sono stati resi noti questi cambiamenti nella leadership dell’azienda, il suo presidente e co-fondatore Jose Antonio Llorente ha informato tramite tweet che il trattamento avrebbe presto iniziato a superare il “cancro primario, localizzato e curabile”. Ha commentato: “Mi sento incoraggiato e sostenuto”.