sabato, Giugno 22, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Alejandro Sanz si gode al massimo il suo pubblico con la folla

CITTÀ DEL MESSICO (AP) — Alejandro Sanz non ha posto migliore per avvicinarsi al pubblico che sul palco, motivo per cui il suo tour “Sanz en vivo” lo ha entusiasmato per la calorosa risposta in Messico e le sue prossime date negli Stati Uniti e America Latina.

“Questo è stato un grande tour, ha lasciato un ottimo sapore in bocca a tutti noi, non solo perché ha registrato il tutto esaurito (i concerti sono stati esauriti) ma anche per l’energia che si è creata con le persone e per come viene goduta in questo paese dopo tre anni praticamente senza che lui possa venire”, ha detto dei suoi primi spettacoli post-pandemia in Messico, incluso uno spettacolo a Washington dove la cantautrice messicana guest star Paty Cantu, che lo ha presentato come uno dei suoi amici più cari, ha eseguito “Looking for Heaven” in inglese e spagnolo, è una canzone originale di Sanz con Alicia Keys.

Il suo tour del 2023 è iniziato con due concerti a febbraio all’Auditorium Nazionale di Città del Messico, che sono andati esauriti quasi immediatamente, dopodiché ha aggiunto tre date a marzo, anch’esse esaurite. Sanz ha così aggiunto quasi 50.000 spettatori nella sola capitale. L’artista pluripremiato con quattro Grammy Awards e 24 Latin Grammy ha celebrato il 30° anniversario del suo debutto all’auditorium e quest’anno ha aggiunto 53 esibizioni presso la sede nel corso della sua carriera.

A questa serie di concerti, ha aggiunto date nelle principali città messicane di Monterrey e Guadalajara, tra le altre.

Sanz ha annunciato questa settimana le date del suo tour di settembre e ottobre che lo porteranno in città statunitensi come San Juan a Puerto Rico, Miami, Chicago, Washington, New York, Houston e Los Angeles. I biglietti sono già in prevendita da venerdì è iniziata la vendita ufficiale.

READ  Joaquín Sabina annuncia il nuovo album e il tour in America Latina

“Il primo tour che abbiamo fatto dopo la pandemia è stato negli Stati Uniti ed è stato un incredibile spreco di energia perché penso che ci fosse così tanto desiderio, e penso che siamo saliti sul palco con un tale entusiasmo che siamo quasi caduti di faccia”, Egli ha detto.

“È un paese in cui sono stato in tournée per quasi 20 anni e più, siamo cresciuti a poco a poco, ma costantemente, paesi in cui l’industria latina era praticamente inesistente all’inizio e la musica in spagnolo era rimasta. E improvvisamente guarda tutto il lavoro che è stato fatto durante tutto questo.” In questi anni dall’industria, dagli artisti e dai media, siamo stati in grado di creare qualcosa in un paese come gli Stati Uniti che è molto importante da tenere in considerazione. “

Ha annunciato che stava valutando la possibilità di organizzare degli ospiti in date negli Stati Uniti: “Alcuni ospiti si presenteranno, non mi piace pianificarlo troppo perché penso che sia meglio farlo spontaneamente”.

E mentre arrivano queste feste, il 24 marzo pubblicherà il brano “Corricamenos” con il cantautore venezuelano Danny Ocean, con un video girato nel deserto messicano. La canzone fonde pop, musica urbana e l’atmosfera flamenca di Sanz. È stato scritto da entrambi gli artisti e prodotto da Alizz (Rosalía, C. Tangana, Amaia).

“È stato un piacere lavorare con Danny, Danny è un ragazzo di grande talento”, ha detto Sanz. La canzone “parla un po’ di questo, di come io e le persone come lui non siamo riusciti a cadere nella trappola del lupo, il lupo dei dubbi, dell’incertezza”.

READ  Il dramma "The Lyman Trilogy" vince i Tony Awards a Broadway

“Correcaminos” farà parte di un EP con tre brani che sarà disponibile il 24 marzo.

Un’altra potenziale collaborazione che i fan non vedono l’ora è una nuova canzone con Shakira, dopo i suoi successi ormai classici “La Tortura” e “Te lo agradezco, pero no”. Dopo anni di tabloid che cercavano di coinvolgerli in qualcosa di più dell’amicizia, la rottura di Shakira è tornata a generare quelle voci, che Sanz ancora una volta ha negato.

“Siamo amici da 25 anni, niente di più, un’amicizia molto bella e una buona amicizia. È come gli amici, gli amici si affidano agli amici quando ne hanno bisogno e nient’altro”. “Probabilmente finiremo per fare di nuovo qualcosa insieme, perché ci capiamo anche musicalmente”.

La portata di Sanz nella musica si è recentemente ampliata con un riferimento al suo inno del 1997 “Corazón partío” su “Un verano sin ti” di Bad Bunny e “Nunca esty” di CI.

“È molto buono, lo prendo come un piccolo saluto”, disse sorridendo. “È bello sapere che in un certo senso queste canzoni hanno fatto riferimento a così tanta giovinezza, e questo significa che siamo ancora qui”.

Qualcosa che è rimasto costante nella carriera di Sanz è il suo sostegno alle questioni ambientali, come ha sottolineato nel suo documentario “El mundo fuera”. L’anno 2023 è iniziato con nevicate e inondazioni storiche che mostrano l’impatto delle azioni umane sul pianeta. Sanz ha osservato che in mezzo a questi problemi, e dopo quasi due decenni di processo, gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno raggiunto pochi giorni fa un accordo per proteggere l’alto mare, ovvero circa il 30% degli oceani.

READ  L'entourage di Shakira è scettico nei confronti di Lucien Laviscount, il sogno del nuovo colombiano

È un piccolo passo, è un piccolo accordo, ma 193 paesi hanno convenuto che si dovrebbe fare, per proteggere fino al 30%. È incredibile che l’uomo creda di essere al di sopra della natura, che creda di poter continuare a maltrattarla e a corromperla e che ne usciremo indenni».

Ad aprile Sanz arriverà con il suo tour in Colombia, Perù, Ecuador e Cile, mentre a maggio si esibirà in Argentina e Uruguay. Entro l’estate sarà in tutta la Spagna. E ad ottobre tornerà in Messico con date a Tijuana, Hermosillo e Culiacan.

Chiara Pisano
Chiara Pisano
"Drogato televisivo certificato. Ninja zombi esasperatamente umile. Sostenitore del caffè. Esperto del Web. Risolutore di problemi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles