Aprile 17, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Allegri: “In Italia diciamo che il calcio è stato inventato dal diavolo”

Allegri: “In Italia diciamo che il calcio è stato inventato dal diavolo”

Cosa ti aspetti dalla lotta?

La partita di domani è molto importante e tutta la squadra vuole arrivare in finale. È una campagna “folk” e questo dovrebbe essere un ulteriore impulso. Giocare domani richiederà lucidità e personalità.

Vuoi continuare a combattere?

La pazienza è richiesta per tutta la campagna. Molte cose ci sono successe e tutti le abbiamo viste come opportunità. Non sono mai stato a Budapest, quindi mi faresti un favore. Ma come si dice in Italia, il calcio è stato inventato dal diavolo.

Come sta Vlahovic?

A meno che non succeda qualcos’altro domani, la squadra nel suo complesso starà bene. Vediamo quanto dura il combattimento se sono 90 o 120 minuti. I titoli sono importanti ma panchina. Ho tre dubbi, in tre righe. domani deciderò. Speriamo che migliori.

“Vincere è essenziale per ricostruire”, ha detto. È importante sollevare questo argomento?

La prima cosa è analizzare ciò che abbiamo fatto quest’anno. Ci sono cose negative, ma cose che hanno creato opportunità, tanti giovani hanno giocato, ci hanno dato energia e coraggio, hanno aiutato gli anziani. Giovani che restano in accademia fino a 10 anni, tradizione del club, non si può creare tutto in un attimo. Dobbiamo raggiungere la finale di Europa League, difendere il secondo posto e quando la stagione volgerà al termine inizieremo ad apprezzare gli aspetti positivi che abbiamo avuto in questa stagione.

È stressante eliminare il Siviglia in semifinale per la prima volta?

È un’opportunità, ho detto prima. Il Siviglia è una buona squadra e ha giocato molto bene a Torino. Siamo partiti bene e abbiamo subito un gol che potevamo evitare, ma nel secondo tempo siamo stati meglio. Il Siviglia avrà il sostegno dei suoi tifosi, ma noi siamo preparati sapendo che la lotta durerà 120 minuti.

READ  In Italia si parla di un gruppo che vuole Bruno Zappelli e che offre 5 milioni di euro a Belgrano.

Che cos’è la propaganda “folklorica”?

Ci siamo svegliati e avevamo 15 punti e il giorno dopo ce li hanno portati via… tre partite rimaste in Serie A e due in Europa League. Dobbiamo dare tutto quando giochiamo. Siamo arrivati ​​secondi in campionato e nessuno può togliercelo. Proviamo a battere il Siviglia, altrimenti ci stringiamo la mano.

Perché ora Fagioli gioca meno?

Per fortuna abbiamo molti giocatori nati dopo il 2000 che sono molto giovani. E ci sono momenti incredibili con i giovani, altri che non hanno mai giocato a calcio fino a quando non erano maturi. Fagioli fa giochi diversi rispetto a prima. Quelle sono le situazioni da affrontare e alla fine gioca nella Juventus, ed è una maglia che ha molto peso. L’importante è non scoraggiarsi quando capitano degli errori.

Pensi di poter vincere la partita solo se hai la situazione?

Abbiamo giocato qui due volte e la partita di domani è decisiva per entrambe le squadre. Sono sicuro che avremo delle lacune per creare problemi per loro. Sappiamo cosa fanno, ma hanno anche dei punti deboli. Dobbiamo avere personalità quando abbiamo la palla.

Cuadrado: “Il numero 12 di Sanchez-Pizjuan sarà tifoso”

Sanchez-Pijjuan era in sala stampa con l’esterno colombiano Juan Guillermo Cuadrado Allegri: “Dobbiamo giocare con la grinta che abbiamo avuto solo nel secondo tempo all’andata. Non lasciare che ti posseggano, spingi molto. Se il mister lo permetterà, lo faremo.

“Siamo una grande squadra, con grande esperienza. Anche il Siviglia è una buona squadra. Domani è come una finale ed entrambe le squadre si daranno battaglia. Vogliamo fare le cose per bene E può raggiungere questo grande obiettivo di andare in finale. Queste sono competizioni di altissimo livello”, ha detto Cuadrado.

READ  Italia e Romania chiudono i porti per le navi russe

Per la piazza, “Con la Juventus mi perdo un titolo europeo, ma è una buona occasione non solo per me ma per tutti i ragazzi.. Speriamo di vincere il titolo dopo un anno molto difficile. Ho giocato delle belle partite con questa squadra e questa è un’altra partita speciale”.

Per quanto riguarda il suo futuro, il colombiano”Sono molto felice alla Juventus, sono qui da tanti anni. Mi sento ancora forte ma la cosa più importante è la partita di domani. Al resto penseremo noi”.

Ovviamente l’atmosfera qui è sempre quella dei tifosi numero 12 di Sanchez-Pizjuan. Dobbiamo concentrarci sul lato difensivo. Abbiamo cercato di resistere e di ferirli. Devi avere una solida fase difensiva e partire da lì”, ha concluso Cuadrado.