Gennaio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Alti tassi di interesse e minori acquisti di obbligazioni nel mondo a causa dell’inflazione

L’inflazione si è affermata come l’argomento principale della maggior parte delle riunioni delle banche centrali di tutto il mondo. Le restrizioni causate dalla pandemia hanno causato il collasso dell’economia globale, quindi i funzionari di politica monetaria hanno deciso di allentarla per generare rivitalizzazione, ma ciò ha portato a un rimbalzo dell’inflazione.

Ora le banche centrali stanno elaborando strategie per rimuovere gli stimoli economici per controllare l’aumento dei prezzi.

questa settimana , Riserva federaleLa Banca centrale americana ha annunciato che accelererà la riduzione dei suoi acquisti mensili di obbligazioni, dopo aver registrato il tasso di inflazione più alto degli ultimi 39 anni, con un aumento del 9,6% a novembre.

La Fed ha mantenuto i tassi allo 0,25%, ma ora prevede di aumentare i tassi tre volte il prossimo anno. Inoltre, il volume di riduzione degli acquisti di obbligazioni è aumentato di $ 30.000 milioni. La riduzione è stata di soli 15.000 milioni di dollari.

Penso che fosse del tutto appropriato accelerare il taglio dello stimolo. Abbiamo una disoccupazione molto più bassa di quanto pensassimo a settembre e un’inflazione significativamente più alta. Non sono d’accordo sul fatto che la variante Omicron sia in realtà inflazionistica perché non vedo che influenzerà così tanto le catene di approvvigionamento. Sulla decisione della Fed, David Kelly, capo della strategia globale di JPMorgan, ha indicato che questo problema verrà gradualmente risolto.

Dal canto suo, nel Regno Unito, la Bank of England è stata la prima ad alzare i tassi di interesse per la prima volta dall’inizio dell’epidemia, portandoli allo 0,25% dal minimo storico dello 0,1%, con l’aumento pressioni inflazionistiche. L’inflazione nel Regno Unito ha raggiunto il massimo da 10 anni a novembre, con l’IPC che si è attestato al 5,1% annualizzato a novembre.

READ  Abertis, Sacyr e ACS, condannate a pagare 450 milioni ad Haitong Bank per le stazioni radio 3 e 5 | comp

In America Latina, queste pressioni hanno fatto aumentare i prezzi anche in Cile, Brasile, Messico, Perù, Colombia e forse anche in Argentina.

Altre banche hanno mantenuto i loro tassi di interesse, ma stanno già lavorando all’analisi di una riduzione dello stimolo economico.

In Ungheria, oltre ad alzare i tassi di interesse al 2,4%, smetterà immediatamente di acquistare titoli di stato e verrà chiuso il programma di crescita dei bond.

La banca svizzera attuerà interventi monetari per arginare l’ascesa della valuta rifugio. La Banca di Turchia interverrà anche sul mercato dei cambi, per fermare la caduta libera della lira, e lo farà per la quinta volta questo mese.

Da parte sua, la Banca centrale europea ha deciso di rallentare il tasso degli acquisti netti di attività durante il primo trimestre del 2022, inferiore al tasso del trimestre precedente, e di sospendere gli acquisti nell’ambito del programma di acquisto di emergenza pandemica alla fine di marzo. 2022.

Mentre la Banca del Giappone ha ridotto i finanziamenti di emergenza per la pandemia, ha mantenuto una politica monetaria estremamente allentata e ha ampliato gli aiuti finanziari alle piccole imprese.