Aprile 25, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Altra sconfitta e si torna a giocare  soddisfazione

Altra sconfitta e si torna a giocare soddisfazione

Jimmy Butler era fuori, Joel Embiid era fuori, ma non appena Kyle Lowry era lì sapevo che sarebbe stata una serata interessante. La guardia, ceduta a Charlotte a gennaio per Terry Rozier, si ritrova di nuovo a Miami. Adesso sì, con la maglia dei Philadelphia 76ers, la squadra di cui aveva chiesto quando era diventato free agent. E non c'è rischio più grande nell'NBA e nello sport che incontrare il tuo ex. La Legge dell'Ex, quella regola non scritta che governa lo sport e che non ha riscontro umano. Ha segnato 16 punti, ma è così che ha fatto. Una tripletta che ha portato Miami a un gol, un altro tiro per portare i Sixers avanti di sei punti e, soprattutto, più lotta del solito.

Ha detto: “Oggi era più nervoso del solito in allenamento, cosa che fino ad ora non era accaduta”. Nick Nurse su Lowry, con il quale vinse un anello NBA nel 2019 a Toronto. In questo caso, è un complimento a uno dei concorrenti più grandi e più duri di questa generazione. “Sta lentamente iniziando ad assomigliare a quello di prima”, ha insistito l'allenatore. Al momento Lowry ha giocato 12 partite con i Sixers e, non a caso, questa è stata la sua migliore, anche se continua a tifare per gli Heat “tranne quando giocano contro di noi”, secondo lo stesso Lowry. Con il playmaker in panchina, gli Heat, sotto di 14 punti all'inizio del quarto quarto, sono risaliti. Una serie di 22-9 a un certo punto ha lasciato il gioco.

In palio, oltre alla vittoria, c'era l'uscita dal gioco. La sconfitta dell'Indiana ha assicurato che il vincitore rimanesse al sesto posto. Senza Butler, il grande vincitore è Lowry. Anche se l'acquisto di Tyrese Maxey ha assunto l'incarico con 30 punti, 10 assist e due rimbalzi, una tripla doppia. Kelly Oubre ha segnato 22 gol e Buddy Hield ne ha segnati altri 12 dalla panchina, tutti fuori dal campo. Perché il quadro è stato dominato da Bam Adebayo con 20 punti e 13 rimbalzi, lo stesso bottino di Terry Rozier. Duncan Robinson si è ritirato nel terzo quarto per problemi alla schiena, aggiungendosi alle perdite di Herro, Richardson, Jovic e del già citato Butler. Questo per quanto riguarda una squadra degli Heat che scende nuovamente all'ottavo posto e vede all'orizzonte una scelta al primo turno dei Celtics.

READ  MLB: Playoff MLB 2022 In questo momento: si giocano anche la postseason, gli annunci e le partite della Major League

Nelle ultime 10 partite sono riusciti a vincere solo quattro volte, tre delle quali contro i Detroit Pistons. (Uno alla sirena), l'altro contro gli Utah Jazz. Non hanno perso contro nessuna squadra nei playoff o nei playoff, così come contro i Washington Wizards. Sembrava, dopo l'All-Star Game, che la squadra di Erik Spoelstra avesse ingranato la sesta marcia, ma durò poco. Gli infortuni, essendo una delle squadre più colpite durante tutta la stagione, impediscono a Miami di raggiungere consistenza, ma il gruppo di rotazione non è stato come gli altri anni. Almeno non ancora, anche se con gli Heat non si può mai dire nulla di definitivo. L'anno scorso finirono 7°, persero la prima partita e finirono per giocare la finale: Ovviamente avevano un vincitore come Kyle Lowry nella loro squadra, ma non quest'anno.

Risultati notturni

  • Cleveland Cavaliers-108-103 Indiana Pacers

  • Detroit Pistons 94-119 Boston Celtics

  • Miami Heat 91-98 Philadelphia 76ers

  • Portland Trail Blazers 107-110 Chicago Bulls

  • Minnesota Timberwolves 114-104 Utah Jazz

  • New York Knicks-119-112 Golden State Warriors

  • Memphis Grizzlies 111-121 Sacramento Kings (straordinari)

  • Atlanta Hawks-Los Angeles Lakers 105-136

il resto del giorno

Anthony Edwards, signor straordinario

Quelli che erano al vertice facevano i compiti in Oriente. Cleveland ha vinto in Indiana in una notte terribile per mano di Tyrese Haliburton. Il cui infortunio lo ha lasciato lontano dalla sua versione migliore. Il playmaker ha totalizzato 4/14 tiri (1/9 da tre) e 14 punti con 12 assist nella sconfitta per Caris LeVert, Jarrett Allen e Cavs. Senza Donovan Mitchell o Evan Mobley, si unirono per attaccare l'IndianaSono a una partita da Milwaukee per il secondo posto. Si spera che la prossima partita dei Bucks sia a Boston, e che i Celtics ottengano sei vittorie consecutive. L'ultima partita, senza Tatum, Horford e Holiday, contro i Detroit Pistons su una tripla doppia di Derrick White., il primo della sua carriera. Ci sono stati 22 punti (6/12 su tre), 10 rimbalzi e 10 assist, con due palle recuperate e un muro nella vittoria.

Dietro Cleveland ci sono i Knicks, che hanno preso d'assalto il Chase Center di San Francisco nonostante Steph Curry abbia segnato 27 punti. Perché Jalen Brunson, 34 anni, ha preso il comando del duello da playmaker titolare in una notte in cui Josh Hart ha giocato l'intera partita e McBride per quasi 47 minuti. Questo portiere di 29 anni ha raggiunto i massimi della carriera. È molto difficile per i Warriors uscire dal gioco in questo momento. Anche il Minnesota vinse una partita che passerà alla storia grazie ad un gol di Anthony Edwards. È uno dei giocatori più entusiasmanti della NBA e lo dimostra ogni sera, ma questa volta è andato ancora oltre. Ha interpretato John Collins in un modo che richiedeva un trattamento per entrambi i giocatori, nel caso del dito lussato di Ant. “La migliore schiacciata della mia carriera”, ha dichiarato il giocatore Ha anche segnato 31 punti, lasciando i Timberwolves nuovamente in parità per il secondo posto.

I Lakers hanno approfittato di Atlanta e hanno aperto il divario con un doppio gol di LeBron. Ha segnato 25 punti e 10 assist, e il linebacker Anthony Davis ha dominato il campo con 22 punti e 15 rimbalzi. D'Angelo Russell è stato ancora una volta il marcatore Con 27 punti i Lakers recuperano il divario con i Warriors. La sconfitta di Atlanta ha lasciato i Bulls, che hanno battuto Portland, al nono posto con tre partite e mezzo di vantaggio. La serata è stata conclusa a Sacramento dai Kings and Grizzlies. Un tiro di De'Aaron Fox ha mandato la partita ai supplementari e Malik Monk e Domantas Sabonis sono apparsi ai supplementari. Per ottenere la vittoria e mantenere Sacramento al sesto posto da solo ed evitare di giocare. Santi Aldama ha segnato 14 punti e 9 rimbalzi nella sconfitta.