Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Altri video, “rulli” per Letizia, ragazze e meno foto aziendali noiose, Maestà

Che la casa reale spagnola non abbia un account ufficiale approvato su Instagram È qualcosa di insolito anche per chi non è presente nei social network. Tutti sanno che oggi è un importante canale di comunicazione, soprattutto per i giovani, che sono quelli che utilizzano maggiormente il proprio profilo per comunicare e, allo stesso tempo, sono i più scettici della monarchia.

I dati ci sono. Secondo un recente studio condotto da Epsilon con IAB Spagna (l’Associazione mondiale per la comunicazione digitale, la pubblicità e il marketing), l’85% della popolazione spagnola (28,3 milioni di persone) utilizza le reti quotidianamente. Tra questi uomini e donne di età compresa tra i 18 ei 39 anni (38%) sono quelli che registrano la maggior parte dell’attività.

D’altra parte, i giovani Il gruppo più preferito per condurre un referendum sulla proprietàSecondo un sondaggio di Ipsos. Nello specifico, il 63% degli spagnoli di età compresa tra i 25 ei 34 anni è favorevole al voto.

Pubblico pubblicitario di valore

Anche Instagram La tua rete preferitarivela il rapporto IEBS Social Networks: il 61,4% preferisce postare lì i propri contenuti e più della metà dei giovani tra i 18 ei 44 anni accede ai propri account più volte al giorno, rendendoli una preziosa pubblicità per il pubblico.

Ecco perché è ancora più strano che la nostra casa reale non si sia ancora applicata più a questo social network di comunicazione con le future generazioni, e ora che la Principessa delle Asturie sta per diventare maggiorenne, il tempo si avvicina, anche se si avvicina. ancora lontano. , Da È succeduto al padre come capo di stato.

READ  È morto Hector Tricosh, il cantante di salsa che ha dato voce a canzoni come "Lobo localado".

Le cose peggiorano ulteriormente se confrontiamo il nostro sistema con altri regni parlamentari europei. Tutti hanno un profilo Instagram attivo, ad eccezione di Monaco e Liechtenstein. Gran Bretagna in testa@theroyalfamily ha 13,2 milioni di follower e @princeandprincessofwales ne ha 14,5 milioni. La sua popolarità sta crescendo con immagini irresistibili dei loro bambini sorridenti o divertenti colpi di palla della principessa. Contro quello non c’è nessuno a competere.

Bisogna però ammettere che non è facile aprire un account Instagram per la casa reale spagnola, e non è misurabile con altri regni. La Corona non opera negli stessi meccanismi di una squadra o società di calcio, Né è un’organizzazione non governativaPiuttosto, è un’istituzione con le sue peculiarità e tempi. Ha un proprio bilancio annuale e, quindi, i suoi limiti, tra l’altro, dovuti alla sua natura costituzionale. In altre parole, il fatto che Casa del Rey sia poco presente sulle reti non significa che sia paralizzata di fronte alla nuova era, né significa che volti le spalle alla gioventù, che si avvicina attraverso altri canali, come la Fondazione Girona Princess.

Il ritratto ufficiale dei Re di Gala.Castro Stella

Ciò è stato confermato da The Other Chronicle È una questione di tempoE, non per ignoranza o rifiuto, Zarzuela ha aperto un account ufficiale su Instagram, come ha fatto con Twitter nel 2014, che è gestito dal dipartimento di comunicazione, come nel caso di IG.

Come di consueto a Casa Real, Quando faranno la mossa, sarà definitiva, ma non lo daranno finché non saranno sicuri dell’uso che faranno del profilo, del tono, dell’immagine, del servizio pubblico, ecc. In effetti, fanno uno studio approfondito per farlo funzionare.

Abbiamo chiesto a due esperti di rete come avrebbero aiutato la monarchia spagnola in questo compito. Robin de Gracia, consulente di vendita sociale ed educatore la pensa così Re di Spagna Loro devono “Cerca di imitare ciò che funziona”ergo, guardati allo specchio dei Principi di Galles. “Sono un buon esempio di vicinanza, non siamo più nel medioevo. Idealmente, va vista l’utilità della casa reale, dal suo lato ufficiale, corporativo e caritativo, ma anche umano. Per questo, non solo devi appendere le foto, oltre ai video, dalle storie che durano 24 ore e poi puoi appuntarle al tuo profilo, alle bobine e ai video per qualche secondo ad argomenti che attirano follower.

Per grazia, Il profilo di Linkedin Casa Real aiuterà Per vendere il loro supporto alla Spanish Business Fabric. Tuttavia, qualcuno su TikTok lo ha comunque visto. Riesci a immaginare la principessa Leonor che esegue un piccolo ballo frenetico? “Le figlie dei re fanno parte della casa reale, le avrei portate fuori molto. Non devono parlare molto, ma dovrebbero uscire. Sono il futuro, la gente dovrebbe abituarsi a vederle”.

Letizia abbraccia la cittadina Marujeta questa settimana.
Letizia abbraccia la cittadina Marujeta questa settimana.EFE

“Twitter lo gestisce molto bene; è istituzionale. Devono aggiornare l’immagine del profilo, ok, ma la usano per quello che è: fornire notizie, ultime notizie… Il re esce molto e la regina è piccola…Per YouTube, lo trovo molto a senso unico e ciò che conta è l’interazione. Su Instagram, lascerò ovviamente i commenti aperti.

Secondo questo esperto, la casa reale spagnola, il cui dipartimento delle comunicazioni ha meno dipendenti (in totale circa sette, compreso quello che gestisce le reti, è più diFotografi e un piccolo gruppo dirigente di supporto) dalla casa reale britannica, dovrà impiegare almeno tre rinforzi per questo compito: qualcuno che seleziona i contenuti di Instagram, qualcuno che gestisce le interazioni e qualcuno che gestisce l’identità grafica.

Anna Jimenez, educatrice di personal brand di alto livello, incoraggia Zarzuela a considerare più canali di comunicazione, non solo IG. Insisti per più video. secondo voi, Si collegherà “con più gruppi che credono che i re vivano della storia”, rendendoli partecipi della loro quotidianità. “Vanno a lavorare. Anche a livello personale. Non mi riferisco all’uscita in pigiama, ma come famiglia sono naturali… li renderà più vicini alle persone”. Jimnez mette in evidenza gli strumenti da utilizzare per ottenere più feedback dai cittadini e scoprire cosa ne pensano: test e sondaggi… “Ne trarrà vantaggio, dimostrerà di essere ascoltati, rafforzerà i buoni valori e migliorerà la loro immagine .”

come standard

Progetto Fiducia

sapere di più