Dicembre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Anna Katz: “Spagna e Argentina condividono il senso dell’umorismo nel cinema”

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 novembre 2022 – 11:53

Madrid, 6 novembre (EFE). “La Spagna e l’Argentina condividono un bellissimo senso dell’umorismo nel cinema”, afferma la regista e attrice argentina Anna Katz, ed entrambi i paesi lo difendono come una “vera identità culturale”. Giornate a Madrid per partecipare al 5° Festival del Cinema delle Donne organizzato da Casa de America.

“Quando sono venuto in Spagna e ho lavorato con Paco Leon sul set del film” Kiki, Love Makes “, ho capito questo umorismo che condividiamo, nel modo in cui guardiamo le cose, e per me è un piacere arricchirmi con lo sguardo di altri paesi”, ammette l’attrice a EFE.

“Quando possibile, è importante approfondire le connessioni per distogliere lo sguardo dall’ombelico e connettersi con ciò che sta accadendo altrove”, aggiunge.

La casa Casa de America di Madrid ha mostrato alcuni dei film di Katz, che hanno anche presentato la master class “A Journey Through Various Disciplines”, in cui l’attrice ha girato il suo lavoro e ha delineato i suoi processi creativi nella sua carriera.

La regista e sceneggiatrice ha affermato di amare “molto” il cinema latinoamericano e ha notato il suo lavoro in diversi paesi come Colombia, Brasile o Perù, luoghi che “dovrebbero essere sempre più vicini”.

Pur ammettendo che sul piano culturale sia la Spagna che l’America Latina “si trovano ad affrontare una situazione difficile in cui le politiche nazionali e internazionali tendono a trascurare gli spazi culturali e, in questo senso, l’identità culturale”.

Durante la sua master class, Katz ha raccontato il suo metodo di creazione di progetti attraverso il “triangolo in cui ballo, che è scrivere, dirigere e recitare”, rendendosi conto di essere sempre “in fase di apprendimento”.

READ  I Red Hot Chili Peppers invitano la moglie di Taylor Hawkins

“Sono un bravo studente nel senso che non sono ansioso, ho volontà e sono molto vicino al teatro, alla danza e alla letteratura. Mi interessa quello che ottengo leggendo, mi sento a mio agio e fisicamente a mio agio. Mi piace anche trascorrere lunghi momenti senza dedicarmi specificamente alla realizzazione di un progetto per consentire lo sviluppo di domande su cui posso lavorare in seguito”, ha spiegato.

In questo quinto Festival Cine por Mujeres, “El Juego de la Silla” (Il gioco della sedia) di Katz, il suo primo lungometraggio, è stato proiettato in uno spazio che promuove la pubblicazione e la donazione del cinema latinoamericano. La visione per i registi che lavorano nell’industria cinematografica latinoamericana. EFE

pul / ajs / amg

(immagine)

EFE 2022. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi EFE, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA, è espressamente vietata.