Dicembre 9, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Apple ha lanciato il nuovo MacBook Air sovralimentato con la prossima generazione di chip M2

Non esisteva la realtà virtuale. La mela delle sue dosi sorprende. Al posto degli attesi occhiali, l’attrazione principale della World Developers Conference, oltre alle novità dei sistemi operativi, è il nuovo MacBook Air che ha debuttato – insieme al vecchio modello di MacBook Pro da 13 pollici – la nuova generazione del suo Chip M2. Si distingue per le sue straordinarie prestazioni, che mettono in discussione le prestazioni di molte macchine professionali con 20.000 milioni di transistor e 15,8 miliardi di esecuzioni del suo motore neurale per operazioni di intelligenza artificiale. Ciò che sorprende ancora di più è che il MacBook Air, come la generazione precedente con il chip M1, non ha nemmeno bisogno di una ventola. Sarà in vendita a luglio con un prezzo di partenza di 1.519 euro.

Apple ha anche introdotto novità nei suoi sistemi operativi. iOS 16, destinato all’iPhone, avrà una bella novità nelle schermate di blocco, che saranno altamente personalizzabili, con filtri, modifiche in base al tempo e inclusione di widget.

Il nuovo chip M2 di Apple

manzana

Nella nuova versione di macOS, che si chiamerà Ventura, spiccano Visual Organizer, che permette di organizzare gruppi di finestre di applicazioni aperte e personalizzarle, oltre a Continuity Camera, funzione con cui è possibile spostarsi da una chiamata FaceTime da iPhone a Mac solo con dispositivi vicini tra loro.

iPadOS, il sistema operativo per iPad, continua il suo lavoro per renderlo più simile all’esperienza Mac. Per questo motivo, in questa occasione copia la funzione Visual Organizer, che ti permetterà di vedere e ridimensionare diverse finestre nidificate.

READ  I set di memoria scendono a € 5 per GB