Febbraio 1, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Apple vuole crescere nella casa intelligente

Il mercato dei dispositivi domestici intelligenti è quello in cui la posizione di Apple è piuttosto debole, se ci pensiamo bene. Basta rivedere il suo catalogo per verificare che gli unici dispositivi di Cupertino in questo contesto sono il lettore multimediale Apple TV, gli altoparlanti HomePod Mini e L’HomePod appena rianimato. È vero che possiamo trovare un’offerta più ampia sul suo sito Web, ma si basa su prodotti di terze parti compatibili con HomeKit, la tecnologia di Apple per la gestione di una casa connessa.

Questo, certo, risponde alla politica di mantenere un catalogo ridotto in termini di referenze speciali, cosa promossa da Steve Jobs soprattutto durante il suo secondo mandato in azienda. Non dico che sia impossibile, ma immaginare un catalogo come quello attuale (referenze, taglie, colori, ecc.) quando guidava l’azienda non è facile. Certo, se dipendesse da Jobs, forse non avremmo visto un iPad Mini, quattro modelli di iPhone (facce combinate con tutte le loro opzioni di archiviazione e colore), un visore di realtà virtuale come quello che teoricamente arriva quest’anno… Sì, sarà sicuramente un catalogo molto più piccolo.

Sebbene l’impronta digitale del fondatore sia ancora molto presente in Apple, la verità è che Tim Cook ha preso, nel corso degli anni (sembra incredibile che siano passati più di dieci anni dalla morte di Jobs) decisioni che hanno separato Apple Dell dalla retta via segnata da Lavori. Questo non è né buono né cattivo, è semplicemente normale, perché ogni manager ha il suo stile e le sue idee. E sembra, in questo senso, quello di Tim Cook diametralmente opposto a quello del suo illustre predecessore.

READ  Pokemon registra oltre 440 milioni di unità vendute

E così dopo aver sperimentato l’arrivo di iPhone in tutti i colori e sapori, iPad in tutte le dimensioni possibili, ecc., Come mostrato L’analista Mark Gorman, Apple si prepara ad aumentare il suo catalogo di dispositivi per la casa intelligente. In questo contesto ha perfettamente senso il revival di HomePod, e anche a Cupertino hanno deciso di abbassare il prezzo La nuova generazione di Apple TVOltre a migliorarne le caratteristiche tecniche e i vantaggi.

Il passo successivo, secondo Gorman, è per schermi piccoli e grandi, ma principalmente per uso domestico. I dispositivi più piccoli, inferiori alle dimensioni di un iPad Mini, possono essere appesi a una parete e utilizzati come dispositivo di controllo dell’infrastruttura domestica. Gli adulti, dal canto loro, possono disporre anche di funzioni aggiuntive, in particolare la riproduzione di contenuti multimediali, nello stile di una cornice video digitale.

Con questa mossa, Apple colpisce direttamente un mercato in cui Google, Amazon e Meta sono più coesi, ma lo fa proprio quando la difficile situazione economica degli ultimi due li ha costretti a lasciare un po’ da parte questo mercato. Lo farà proprio per questo motivo? È possibile che tu abbia acquisito abbastanza conoscenza dalle esperienze degli altri, cioè da quelli che ora saranno i tuoi concorrenti in questo senso, che tu abbia deciso che questo è il tuo momento.

Al momento sì non ci sono date o prezzi stimati, quindi restiamo in attesa di novità anche in questo campo che andranno ad aggiungersi alla lista dove ci sono altri progetti Apple, come ad esempio i visori di cui ho parlato prima. , o la tanto chiacchierata auto Apple che è stata nella camera da letto negli ultimi dieci anni e che, nonostante le molteplici indicazioni che l’azienda ci stia lavorando (o almeno lo sia stata in passato), non è ancora chiara.

READ  Come ottenere più spazio in Gmail senza spendere soldi