Maggio 30, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“As Bestas”, “February” e “Plantadas” hanno vinto il Miami Film Festival

“As Bestas”, “February” e “Plantadas” hanno vinto il Miami Film Festival

Questo contenuto è stato pubblicato il 12-mar-2023 – 18:51
minuti

Miami, 12 marzo (EFE). – Il pluripremiato film spagnolo “As Bestas” di Rodrigo Soroguen ha vinto domenica la Night Marimba nella categoria più competitiva del Miami Film Festival, mentre “February” ha vinto. Scritto da Hansel Borras-García e “Plantadas” di Lillo e Camilo Villaplana, hanno condiviso il Knight Made in MIA Feature Film Award.

L’organizzazione del festival, che quest’anno festeggia i suoi 40 anni, ha annunciato oggi i premi nell’ultimo giorno di presentazione della manifestazione e dopo aver proiettato più di 140 lungometraggi, documentari e cortometraggi di tutti i generi, provenienti da più di 30 paesi.

Di queste, all’evento, organizzato dal Miami-Dade College, sono apparse dozzine di anteprime mondiali e sette anteprime statunitensi.

“As Bestas”, la storia cupa e rustica creata da Rodrigo Sorogoyen e Isabel Peña basata su un evento reale che ha avuto luogo in Galizia, è arrivata al Festival di Miami con l’approvazione di nove premi Goya.

Sorogoyen racconta la storia di Antoine (Denis Minochet) e Olga (Marina Foix), una coppia francese che decide di vivere una vita semplice lontano dalla città in un villaggio della Galizia, dedita ai propri raccolti e alle proprie pecore e pecore. maiali.

Oltre a Knight Marimba, che ha portato a casa $ 25.000, “As Bestas” ha vinto altri due premi nella competizione di Miami, René Rodríguez de la Crítica e Alacrán Music in Film, secondo l’elenco dei premi ricevuti da EFE.

In “Plantadas”, i registi Lillo e Camilo Villaplana, rispettivamente padre e figlio, raccolgono la storia delle donne che hanno sostenuto i primi rivali di Fidel Castro e sono finite “nell’oblio” dopo lunghi anni di prigione.

READ  Il Premio Lo Nuestro conclude la celebrazione del più iconico della musica latina

L’immaginario “dramma storico” è stato girato a Miami, come indicato dal cast in cui è stato scelto.

In “February”, lungometraggio con le attrici cubane Lily Renteria e Amaryllis Núñez, il giovane regista Hansel Porras racconta la riunione di due donne dopo più di 40 anni senza vedersi, un approccio intimo in cui esploreranno le loro vite tra una canzone e l’altra. Lettere e ricordi del suo passato.

Il Knight Made in MIA Feature Film Award ha ricevuto 45.000 dollari.

Il festival ha anche premiato nella categoria Knight Made in MIA Short Film “Carmen” (14 minuti) di Kristen Brach, mentre “I Love Movies” di Chandler Levack ha vinto il Ressler Jordan Award per “Oprah”. Cugini”.

Un altro film degno di nota in questo festival della Florida è “Nanos” di Emilio Sobia, che ha vinto il Miami International Short Film Award.

Oltre a questi e altri premi annunciati domenica prossima, il concorso annuncerà lunedì prossimo i vincitori del Documentary Achievement Award e del Audience Award per lungometraggi e cortometraggi, secondo l’organizzazione.

E il festival si è ufficialmente concluso sabato con il film “The Lost King” del regista britannico Stephen Frears, interpretato da Sally Hawkins e Steve Coogan, un giorno prima che venisse proiettato oggi in una delle sale di Silverspot, in centro, il nastro “Havana Stories” di Elisir cubano Jimenez Almeida.

I premi in palio superano i $100.000, ma anche questa edizione ha visto una lunga lista di ospiti americani e stranieri, tra cui i vincitori di quattro premi speciali: gli attori Nicolas Cage, John Leguizamo, il messicano Diego Luna e il compositore. Nicola Fragile. EFE

jeep / amg

READ  La nostra ultima scoperta sui Neanderthal è subito un avvertimento: hanno lavorato sodo

© EFE 2023. La ridistribuzione e la ridistribuzione di tutto o parte dei contenuti dei Servizi Efe è espressamente vietata, senza il previo ed espresso consenso di Agencia EFE SA