Maggio 19, 2024

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

ASEAN 2045: Un percorso ricco di opportunità e sfide – Offerte Speciali | Pubblicazioni

Scritto da Moises Pérez Mock

Corrispondente capo dal Vietnam

La questione è stata ampiamente discussa al primo ASEAN Future Forum, un'iniziativa promossa dal primo ministro vietnamita Pham Minh Chinh, che ha riunito qui questa settimana circa 500 partecipanti dagli 11 Stati membri del blocco, partner del dialogo e altri ospiti.

Costruire una comunità ASEAN in rapida crescita, sostenibile e incentrata sulle persone è stato il tema scelto dagli organizzatori per guidare le discussioni e iniziare a pianificare il futuro, qualcosa che, secondo lo stesso Minh Chin, “non è mai diventato più urgente”.

Nel suo discorso all'incontro, il Primo Ministro vietnamita ha fatto riferimento a quelle che considera tre tendenze strategiche oggi riconoscibili: concorrenza sempre più accanita e disaccoppiamento tra le grandi potenze, accelerazione dello sviluppo di nuove tecnologie e trasformazione digitale, e sviluppo sostenibile, inclusivo e verde. crescita.

In questo contesto, ha sottolineato che l’ASEAN non si è mai trovata in una posizione migliore, ma non ha mai dovuto affrontare così tante sfide come oggi.

Minh Chinh ha sottolineato che, sebbene l’entità regionale costituisca il quinto blocco economico più grande del mondo, la differenza nei livelli di sviluppo tra i suoi membri rimane significativa e il livello di cooperazione e comunicazione al suo interno è ancora limitato.

Per raggiungere l’obiettivo di costruire una società dinamica, coesa e resiliente entro il 2045, è necessario intensificare la solidarietà, la cooperazione e l’unità nella diversità e sostenere lo spirito di indipendenza, flessibilità e autodeterminazione strategica dell’ASEAN. Ha insistito.

D’altro canto, in un simposio con le aziende dei paesi del Gruppo, da lui co-presieduto insieme al suo omologo laotiano Soneksay Siphandon, il primo ministro vietnamita ha esortato a garantire parità di accesso alla trasformazione e all’economia digitale sul principio di “benefici armoniosi e condivisione condivisa”. rischi”.

READ  Radio Havana Cuba | La storica leader comunista Gladys Marin viene corretta in Cile

Ritiene che per raggiungere questo obiettivo sia necessario garantire trasparenza, sicurezza, inclusione e sostenibilità, in modo che tutte le persone, le aziende e le comunità partecipino e godano dei risultati.

Dare potere ai giovani

Nel contesto dell'ASEAN Future Forum, il segretario generale del blocco, Kaw Kim Horn, ha incontrato i rappresentanti dei giovani della regione, ai quali ha riaffermato l'impegno dei leader del gruppo a dare ai giovani la possibilità di migliorare il loro potenziale.

Quattro anni fa, nel 2020, la popolazione giovanile della regione ha raggiunto i 224,2 milioni di persone, che rappresentano circa il 34% della popolazione totale della regione, stimata in oltre 600 milioni, ha affermato Horn.

Ha inoltre sottolineato che si prevede che la percentuale di giovani nel Sud-Est asiatico raggiungerà il livello più alto nel 2038, indicando l’enorme potenziale di questo segmento demografico nel modellare il panorama socioeconomico e la continua crescita dell’ASEAN, il cui Prodotto Interno Lordo (PIL). ) del 4,7% nel 2023.

Quest’anno, grazie al forte consumo interno, alle esportazioni nette e all’accelerazione della ripresa dei servizi, si prevede che il PIL regionale crescerà del 5% e che il commercio intraregionale supererà gli 860 miliardi di dollari.

Priorità al Vietnam

Da quando è entrato a far parte dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (ASEAN) nel 1995, il Vietnam ha considerato il gruppo come una delle sue massime priorità nei settori della politica estera, della difesa e della sicurezza economica, e ha compiuto ogni sforzo per contribuire a costruire una comunità unita e forte. con un ruolo e uno status sempre più importanti nella regione e nel mondo. mondo.

Il Primo Ministro Pham Minh Chinh ha sottolineato al forum che il percorso di sviluppo del Vietnam nel processo di innovazione e integrazione è sempre legato all'ASEAN, e ha osservato che il suo Paese pone i cittadini e li considera il centro, soggetto, obiettivo e motore della principale fonte di sviluppo .

READ  Il numero dei giornalisti palestinesi uccisi a Gaza è aumentato

Ha inoltre sottolineato i sei approcci adottati da questo stato dell'Indocina, tra cui la politica estera di indipendenza, autodeterminazione, multilateralismo, diversificazione delle relazioni con altri paesi, nonché l'essere un amico e partner affidabile e un membro attivo e responsabile della comunità internazionale. per la pace. Pace e sviluppo. Per quanto riguarda la politica di difesa, ha spiegato che può essere riassunta nei “quattro no”: non partecipare ad alleanze militari, non unirsi con un paese per combatterne un altro, non permettere a paesi stranieri di stabilire basi militari o utilizzare le loro terre per combattere. Contro terzi e a non usare la forza o minacciare di usarla nelle relazioni internazionali.

Da parte sua, al termine dell’evento, il ministro degli Esteri Bui Thanh Son ha affermato che, di fronte alle sfide che si trova ad affrontare, l’ASEAN ha stabilito la propria tabella di marcia per affrontare in modo efficace le questioni strategiche e sviluppare una comunità globale in cui tutti siano inclusi. Gli Stati, indipendentemente dalla loro dimensione o ubicazione, sono rispettati e cooperano ad armi pari.

La convergenza di opinioni rivelata in questo forum è la base su cui l'ASEAN sta costruendo per trasformare la visione in azione, ha affermato, aggiungendo che le raccomandazioni politiche presentate svolgeranno un ruolo pratico nel mettere le persone al centro di ogni azione.

arco/mpm