Maggio 18, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Becky G rivela ogni aspetto del suo nuovo album

Becky G ha scoperto che ogni aspetto di lei è rappresentato nelle canzoni del suo nuovo album, “Esquemas”.

“Riesco a sentire le parti di me che si sentono forti. Riesco a sentire le parti di me che si sentono forti. Riesco a sentire le parti di me che si sentono forti. Riesco a sentire le parti di me che si sentono deboli”, dice la musica latina stella.

L’album di 14 canzoni pubblicato venerdì include “Mami” con Carol J e i singoli “No Myantine”, “Volanito” con “Alpha”, “Bailey Con Me X” e “Ram Bam Bam” con Natti Natasha.

Inizia con “Buen día” di alto livello e ti invita a ballare e muoverti con un misto di pop, reggaeton, cumbia, hip-hop e altri ritmi, in titoli come “Tajín”, “Guapa”, “Kill Bill” e ” sensuale” Una Plus.

Attraverso le sue parole, sembra promuovere l’emancipazione delle donne, la fiducia in se stesse e l’amore per se stesse.

“Questa era sicuramente l’intenzione”, ha detto il cantante messicano-americano in una recente intervista all’Associated Press. “Penso che durante tutta la pandemia, tutti abbiamo avuto le nostre esperienze su come questo ci abbia influenzato e, per me, mi ha dato il tempo di pensare alle cose più importanti della vita. Non nella vendita dei biglietti o nel numero di ascolti di una canzone è diventato… ma nella mia famiglia, la mia salute e la mia salute mentale. E sono stato in grado di comporre musica solo per il gusto di comporre musica.

“L’album Esquemas è letteralmente un album che non ha un genere musicale specifico”, ha aggiunto. “Le loro canzoni parlano di narrazione, vere emozioni e potenziamento, di sicuro.”

READ  Gli Academy Awards 2022 annunciano i suoi tre presentatori: Chi sono Regina Hall, Wanda Skies e Amy Schumer? | Cinema e televisione

Becky G, il cui vero nome è Rebbeca Marie Gómez, ha anche parlato di una toccante canzone ispirata a sua nonna, “Dolores”, e di quanto sia importante onorare i suoi nonni immigrati rimanendo fedeli alle sue radici e cantando in spagnolo.

I dati sono stati modificati per brevità e chiarezza.

Associated Press: apri l’album con la vivace “Buen dia”, cantando che ti sei svegliato con il desiderio di mangiare il mondo e che non sei nato per perdere. Raccontaci un po’ di questa canzone

BECKY G: “Good Day” è stata intenzionalmente inserita come la canzone numero 1 dell’album perché mi ricorda, nei miei brutti giorni, che non è mai troppo tardi per avere una buona giornata, e che un giorno sulla terra è finito. È un successo in sé e che la vita è bella! Come sapete, questa è una conferma. C’è una parte del testo in cui dico: “Ho fatto un patto con la donna allo specchio/Se sto bene, lei sta bene”, e fondamentalmente sto dicendo che il legame con se stessi è molto importante, prendersi cura di se stessi e accettando lo stesso così com’è. Questo è ciò che amo di Good Morning. Quando sono in tournée e sono stanco e ho una brutta giornata, canto quella canzone e dico: “Ascolta te stessa, Rebecca!”

Associated Press: L’album si chiude con la canzone “Mamiii”, che è stata un enorme successo nelle classifiche mondiali e oltre 350 milioni di hit. Come è nata questa collaborazione con Karol G?

Becky G: Ho invitato Carol a far parte di molte canzoni in passato e non è mai successo, non perché non volevamo lavorare insieme, ma perché non era il momento giusto o la canzone giusta. La coincidenza in tutto questo è che non lo stavo cercando: mia nonna dice: “Se Dio vuole, allora accadrà” ed è quello che è successo. (Produttore) Ovy mi ha mandato la canzone durante le vacanze… Ho adorato il ritornello e lo stile di produzione e ho detto: “Voglio aggiungere più elementi messicani regionali, più chitarra e un po’ di urla all’inizio”, perché è una canzone che mi ricorda come si sentiva mia madre quando ascoltavo artisti come Ana Gabriel o Jenny Rivera, le canzoni che canta praticamente urlano perché si sente bene e a suo agio. Quindi Mami era pronta e penso che Ovy l’abbia mostrato a Carol in studio e mi ha chiamato su FaceTime dicendo: “Ehi, ecco fatto”. Sono molto molto grato.

READ  J Balvin onesto e si scusa con lui "Prima di sé" alla premiere di "Niño Soñador" | musica | intrattenimento

AP: “Esquenas” include una canzone chiamata “Dolores” in cui cerca teneramente di calmare e rallegrare una donna che piange. Chi è Dolores?

Becky G: “Dolores” è una canzone che dedicherei letteralmente a me stessa più giovane, ai miei nonni, a mia madre, alla mia sorellina e a qualsiasi donna nella mia vita che si sia mai sentita invisibile o incompresa. “Dolores” è come strappare letteralmente pagine dal mio diario, e penso che questa sia la cosa davvero speciale di “Esquemas”, che mi sento in ogni canzone. “Dolores” è una di quelle canzoni deboli. Sono stato specificamente ispirato da mia nonna, che non si chiama Dolores, a proposito, il suo vero nome è Guadalupe. Ma i miei zii la chiamano scherzosamente Dolores perché “Oh, Guadalupe, fa tutto male!” Penso davvero a una canzone speciale.

AP: Sei completamente bilingue e hai registrato musica principalmente in spagnolo, ma anche in inglese. In quale lingua ti senti più a tuo agio oggi?

BECKY G: Mi sento a mio agio in ‘Spanglish’. Posso fare interviste sia in spagnolo che in inglese, e comunque finisco per parlare sempre “Spanglish”. Fa solo parte di quello che sono e di come sono cresciuto. I miei nonni parlavano solo spagnolo, quindi ho imparato lo spagnolo nello stesso momento in cui ho imparato l’inglese. Ma penso di sentirmi più sicuro di me stesso nell’esprimermi attraverso la musica in spagnolo. Mi sono trovata da giovane con la mia voce e la mia musica spagnola, e penso che si possa sentire davvero, perché ero molto giovane quando ho firmato un contratto: avevo 14 anni e ora ne ho 25. Inglese nella musica perché è quello che è successo, ma sono sempre orgoglioso di essere latinoamericano, chicana, messicano-americano. I miei nonni venivano da Jalisco, in Messico, con i vestiti addosso e senza un soldo in tasca, e senza il loro sacrificio non sarei dove sono oggi. Quindi mi sento così orgoglioso di poter cantare la musica interamente in spagnolo perché sono latinoamericano e perché posso guardare i miei nonni e dire: “Sì, ne è valsa la pena”. Alla fine ne è valsa la pena.

READ  Elisabetta II festeggia il suo 70esimo compleanno a capo della corona miliardaria | tendenze

___

Sigal Ratner-Arias è su Twitter all’indirizzo https://twitter.com/sigalratner.