Novembre 27, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Bezos esce per competere con Musk per lo spazio

Nel febbraio di quest’anno, Elon Musk è entrato in orbita Più di 1000 satelliti Per non lasciare un angolo del nostro pianeta senza accesso alla rete, e se verranno attuati i piani a medio e lungo termine, l’intera sua rete raggiungerà i 42.000 satelliti.

Ma non è l’unico che vuole dominare lo spazio.

Jeff Bezos è dietro Progetto Kuiper, Che consiste in una costellazione di satelliti in orbita bassa che forniranno banda larga veloce e conveniente alle comunità meno servite di tutto il mondo, secondo la dichiarazione.

Amazon la scorsa settimana ha richiesto l’approvazione della US Communications Agency (FCC) per distribuire un totale di 7.774 satelliti.

Guarda di più: Elon Musk: Starlink porterà un’enorme velocità di Internet a livelli inimmaginabili

Bezos ha anche chiesto l’approvazione della FCC per lanciare e far funzionare due prototipi di satelliti entro la fine del 2022. Amazon ha affermato nella sua domanda che i satelliti “serviranno case, ospedali, aziende, agenzie governative e altre organizzazioni in tutto il mondo, comprese le aree geografiche in cui la banda larga è affidabile.” Manca ancora.”

“Sebbene la connettività sia migliorata a livello globale, solo il 51% della popolazione mondiale e il 44% della popolazione dei paesi in via di sviluppo sono connessi a Internet”, ha affermato la società nell’app.

Nel 2020, la Federal Communications Commission (FCC) ha approvato il piano del Progetto Kuiper per una costellazione di satelliti in orbita bassa per competere con la rete Starlink costruita dalla società SpaceX di Elon Musk.