Ottobre 5, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Biden firma un budget militare record che supera la richiesta dell’esercito

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha firmato lunedì il National Defense Authorization Act, che delinea la spesa per la difesa di Washington per il prossimo anno fiscale.

Il Senato ha approvato il disegno di legge lo scorso dicembre con 89 voti contro 10 e il Congresso lo ha sostenuto con 363 voti contro 70.

Il budget prevede che i programmi di difesa sia per il Pentagono che per altri dipartimenti – come il programma nucleare supervisionato dal Dipartimento dell’Energia – daranno $ 768.000 milioni. Tale importo supera la precedente maggiore spesa militare, i 740mila milioni approvati per il 2021 durante la presidenza di Donald Trump. È infatti superiore ai 752,9 miliardi richiesti dal Pentagono.

La legge prevede un aumento del 2,7% degli stipendi delle truppe, nonché l’acquisto di più aerei e navi di quanto previsto dal ministero della Difesa. Include anche spese significative relative a Russia e Cina.

Dall’altro, si prevede di stanziare 4.000 milioni di dollari per l’Iniziativa europea di deterrenza, destinata a contenere le presunte minacce provenienti dalla Russia in Europa, oltre a donare 300 milioni all’esercito ucraino e 150 milioni alla cooperazione militare nel Baltico. Mare.

Per quanto riguarda il confronto con la Cina, la Peaceful Deterrence Initiative riceverà 7,1 miliardi di dollari. La legge proibisce inoltre al Pentagono di utilizzare prodotti presumibilmente realizzati con il lavoro forzato nella regione cinese dello Xinjiang e afferma il sostegno del Congresso alla difesa di Taiwan.

“La legge fornisce benefici vitali, migliora l’accesso alla giustizia per il personale militare e le loro famiglie e include poteri fondamentali per sostenere la difesa nazionale del nostro Paese”, ha affermato Biden in una nota sulla questione. Tuttavia, ha indicato di non essere soddisfatto del testo sotto diversi aspetti.

READ  Macron guida facilmente i sondaggi sui presidenti francesi

Le critiche di Biden

In particolare, il presidente si è lamentato che la legge non gli permetteva di chiudere Guantanamo Bay.

“Purtroppo , […] Continua a vietare l’uso di fondi per trasferire i detenuti di Guantanamo in custodia o controllo effettivo di determinati paesi stranieri e […] È vietato utilizzare i fondi per trasferire i detenuti di Guantanamo negli Stati Uniti a meno che non vengano soddisfatte determinate condizioni”.

Ha avvertito che “in alcune circostanze, queste disposizioni possono rendere difficile il rispetto della sentenza finale di un tribunale che ordina il rilascio di un detenuto attraverso una ‘citazione di comparizione’ e ha chiesto al Congresso di rimuovere queste restrizioni” al più presto. Forse. “.

Tra le disposizioni che Biden ha criticato, l’obbligo di riferire ai legislatori sull’equipaggiamento militare perso dagli Stati Uniti durante il ritiro dall’Afghanistan. “Conterrà informazioni classificate, comprese informazioni che potrebbero rivelare importanti fonti di intelligence o piani per operazioni militari”, ha detto il presidente, osservando che la costituzione gli conferisce un’autorità sufficiente “per impedire la divulgazione di tali informazioni sensibili al fine di adempiere alla sua responsabilità di proteggere .” Sicurezza nazionale “.

Inoltre, Biden si oppone a diverse altre disposizioni della legislazione, come l’affermazione da parte dei membri del gruppo di lavoro di migliorare la logistica e la combustione aperta dei rifiuti. Allo stesso tempo, riconosce che “non spetta solo al presidente determinare l’intero contenuto della politica estera della nazione”, ma afferma che non tratterà le clausole al riguardo come una limitazione della “Costituzione” . discrezionalità di esprimere le opinioni degli Stati Uniti davanti alle organizzazioni internazionali e ai governi stranieri”.

READ  Lula con il desiderio di essere presidente del Brasile