Settembre 21, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Biden valuta l’impatto dell’uragano Ida negli Stati Uniti

WASHINGTON, 2 set. (Princea Latina) Oggi il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, valuterà la risposta della sua amministrazione all’uragano Ida, che domenica scorsa si è abbattuto in Louisiana uccidendo almeno 14 persone.

Prima dell’impatto dell’uragano del 29 agosto, il presidente ha approvato una dichiarazione di emergenza per quel Paese e poco dopo che il fenomeno climatico è penetrato nel suolo nazionale, ha tenuto una conferenza stampa, in cui ha avvertito del pericolo che rappresentava per la vita.

Biden ha affermato di aspettarsi una devastazione massiccia, caratterizzata da blackout che potrebbero durare settimane per i residenti delle aree lungo la costa del Golfo del Messico.

“È probabile che la devastazione sia enorme”, ha detto, prevedendo che non solo nel sud, nel nord del paese, si sentiranno gli effetti del tempo inclemente dalle residue forti piogge.

Secondo i rapporti, è ancora impossibile quantificare il danno fisico totale, soprattutto in Louisiana, ma lì sono stati confermati almeno cinque morti dopo l’impatto dell’Ida, degenerato in tempesta tropicale all’ingresso negli Stati Uniti.

Il governatore del sud John Bel Edwards ha chiesto ai residenti che evacuano martedì di rimanere in tale stato perché era troppo presto per considerare il ritorno a casa.

Mancano molti elementi dell’infrastruttura di supporto vitale, elementi che al momento non funzionano. Quindi, se sei già stato evacuato, non tornare qui, o nel sud-est della Louisiana, finché l’ufficio di preparazione alle emergenze non ti dice che tutto è pronto per accoglierti.

Le scuole non sono aperte, le imprese e gli ospedali non traboccano, ha detto, spiegando che non ci sarà “acqua corrente o elettricità in casa”.

READ  Attese in Cile per il quarto ritiro dei fondi pensione

Secondo il tracker PowerOutage.US, quasi 1 milione di clienti in Louisiana e circa 30.000 in Mississippi erano senza corrente.

Alcune zone hanno avvertito che il blackout potrebbe durare fino a un mese mentre si riprenderanno da Ida.

Altri nove decessi sono stati registrati a New York e nel New Jersey a causa di forti piogge e inondazioni che hanno lasciato i resti di un fenomeno idrometeorologico nel Territorio Nazionale del Nordest.

L’uragano Ida ha colpito la Louisiana lo stesso giorno in cui il devastante uragano Katrina ha colpito 16 anni fa, uno dei cinque eventi più mortali del suo genere nella storia degli Stati Uniti.

La ricerca dell’ultimo decennio ha scoperto che, in media, la rapida intensificazione degli uragani è in aumento, in parte perché gli oceani, che forniscono energia, si stanno riscaldando a causa delle emissioni di gas serra provocate dall’uomo.

mgt / dfm