Dicembre 5, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Blue Origin lancia una stazione spaziale privata in alternativa alla Stazione Spaziale Internazionale | Tecnica

Blue Origin di Jeff Bezos ha annunciato lunedì di voler lanciare una stazione spaziale che sarà in grado di ospitare fino a 10 persone nella seconda metà del decennio, mentre la corsa commerciale per lo spazio accelera.

Aspetto: dardo | La prima missione per difendere la Terra dagli asteroidi entra nella fase finale

Barriere coralline tropicali Descritto in un comunicato stampa come un complesso commerciale spaziale ad uso misto che supporterà la ricerca e la produzione in condizioni di microgravità, fa parte di una fusione con la società spaziale commerciale Sierra Space ed è supportato da Boeing e Arizona State University.

“Per oltre 60 anni, la NASA e altre agenzie spaziali hanno avanzato il volo spaziale orbitale e l’abitabilità spaziale, aprendo la strada a Fai decollare gli affari in questo decennio“, Brent Sherwood, CEO di Blue Origin, ha dichiarato:

Aspetto: Artemide | La NASA lancerà il suo programma nel febbraio 2022 che riporterà l’uomo sulla luna

“Amplieremo l’accesso, ridurremo i costi e forniremo tutti i servizi e le strutture necessarie per normalizzare il volo spaziale”.

Il lavoro speciale è uno dei tanti pianificati nei prossimi anni mentre la NASA sta valutando Il futuro della Stazione Spaziale Internazionale (EEI) dopo questo decennio.

Aspetto: La NASA pubblica uno straordinario video di perseveranza mentre vaga su Marte senza la guida umana

L’agenzia spaziale ha un contratto con una società chiamata Axiom per sviluppare una stazione spaziale che inizialmente attraccherà con la Stazione Spaziale Internazionale e Più tardi volerai liberamente.

La scorsa settimana, la società di servizi spaziali Nanoracks, in collaborazione con Voyager Space e Lockheed Martin, ha annunciato che sta pianificando una stazione spaziale che sarà operativa nel 2027, chiamata Starlab.

READ  Bayer conduce una battaglia legale sul glifosato presso la Corte Suprema degli Stati Uniti

Secondo Blue Origin, Orbital Reef volerà a un’altitudine di 500 chilometri, appena sopra la Stazione Spaziale Internazionale, e i suoi residenti vedranno 32 albe e tramonti al giorno.

Può ospitare 10 persone in 830 metri cubi, di dimensioni leggermente inferiori rispetto alla Stazione Spaziale Internazionale, è ospitato in unità futuristiche con ampie finestre.

Orbital Reef fornirà interfacce standard a tutti i livelli: armadio, scaffale e modulo. agenzie spaziali esperte, associazioni di alta tecnologia, I paesi sovrani senza programmi spaziali, aziende di viaggi e media, finanziatori, inventori sponsorizzati e investitori lungimiranti avranno tutti la loro possibilità a Orbital Reef.

Per l’attuazione del progetto, Blue Origin fornirà sistemi di servizio generale, unità centrali di grande diametro e sistema di lancio Nuovo Glenn Heavy Duty riutilizzabile.

Il tuo partner Sierra Space costruirà un grande modulo di ambiente flessibile integrato (LIFE), nonché un modulo nodo e un aereo spaziale Dream Chaser per trasportare equipaggio e merci, in grado di atterrare sulle piste di tutto il mondo.

Modulo central de Orbital Reef - (originale blu)
Modulo central de Orbital Reef – (originale blu)

Da parte sua, Boeing sarà responsabile dello sviluppo del modulo scientifico dell’equipaggio di Starliner, delle operazioni della stazione, dell’ingegneria di manutenzione e del veicolo spaziale.

Redwire Space si occuperà di ricerca, sviluppo e produzione in microgravità; Operazioni di payload e strutture dispiegabili. Genesis Engineering Solutions svilupperà una navicella spaziale per operazioni di routine e spedizioni turistiche, e l’Arizona State University guiderà un consorzio globale di università che forniscono servizi di consulenza per la ricerca e sensibilizzazione del pubblico.

La Stazione Spaziale Internazionale è stata completata nel 2011 ed è stata un simbolo della cooperazione spaziale USA-Russia, ma recentemente Mosca è stata evasiva sul futuro della partnership.

Orbital Reef fornirà interfacce standard a tutti i livelli.  (origine blu)
Orbital Reef fornirà interfacce standard a tutti i livelli. (origine blu)

Attualmente è considerato sicuro fino al 2028 e il nuovo amministratore, Bill Nelson, ha affermato di aspettarsi che continuerà fino al 2030, quando la NASA prevede che continuerà. Il settore commerciale è abbastanza avanzato da prendere il suo posto.

Blue Origin può attualmente volare solo nello spazio suborbitale con un razzo New Shepard.

I suoi altri progetti includono il razzo New Glenn, un razzo che può mettere in orbita merci e persone e un lander lunare, anche se la società ha perso un contratto lunare per rivaleggiare con SpaceX e ha citato in giudizio la NASA per aver tentato di annullare la decisione.

Bezos, il secondo uomo più ricco del mondo grazie ad Amazon, ha fondato Blue Origin nel 2000 con l’obiettivo di creare un giorno colonie galleggianti nello spazio. Gravità artificiale dove milioni di persone possono vivere e lavorareliberare la terra dall’inquinamento.

Queste colonie saranno basate su un progetto di Gerard O’Neill, professore di fisica di Bezos all’Università di Princeton.

agenzie

Video correlato

Campioni di roccia raccolti da Marte con perseveranza, probabilmente di origine vulcanica

Potrebbe interessarti:

Seguici su Twitter: