Dicembre 4, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

BMW Z4 2023: la roadster è ricca di equipaggiamenti e si distingue per il design

La BMW non si ferma, poche ore fa vi abbiamo parlato della premiere della nuova BMW XM World Series, un nuovo SUV della linea sportiva dell’azienda e ora lo fa con la nuova Z4, una decappottabile uscita alla sua terza generazione nel 2020 ha commercializzato 55mila unità e che con questo aggiornamento spera di continuare ad aumentare questi numeri.

La BMW Z4 è un’auto sul mercato da 20 anni e ha un processo di produzione in serie presso i nostri stabilimenti di Graz in Austria. Per continuare ad affermarsi in mercati importanti come Germania, Stati Uniti e Cina, ha fornito dettagli importanti per prepararsi e non rimanere indietro.

L’estetica che trasuda questa decappottabile è senza dubbio la più sorprendente, combinando tutto ciò che questo tipo di veicolo significa con un linguaggio di design votato a un’interpretazione moderna della classica vettura sportiva open-top. Comprende grandi prese d’aria nella parte anteriore, accompagnate da fari a LED con sorgenti luminose disposte perpendicolarmente ai bordi esterni e alla lunghezza del cofano.

Una delle novità è l’aggiunta del pacchetto M Sport, che comprende prese d’aria a tre sezioni nella grembialatura anteriore e una grembialatura posteriore con spigoli vivi su entrambi i lati. Inoltre, le prese d’aria sui suoi lati sono state rimodellate per migliorare le prestazioni aerodinamiche.

Il marchio ha scelto di offrire un’offerta più piccola nelle linee di equipaggiamento e invece ha aumentato le opzioni di personalizzazione. Uno sono i cerchi in lega M, che vengono forniti di serie con 18 pollici e se ne vuoi un altro puoi scegliere 19 pollici.

All’interno troviamo il BMW Live Cockpit Professional, che offre controllo intuitivo e connettività intelligente. È dotato di due schermi, uno per il cruscotto digitale e l’altro per il sistema di infotainment, entrambi con un diametro di 10,25 pollici. Le caratteristiche distintive includono la navigazione BMW Maps, un sistema multimediale basato su disco rigido, BMW Intelligent Personal Assistant, integrazione cellulare, accesso Wi-Fi e un sistema di allarme.

Di serie, ha un avviso di collisione in avanti con intervento del freno, un avviso di deviazione dalla corsia con rientro e una funzione di informazione sui limiti di velocità con un indicatore di divieto di sorpasso.

Per quanto riguarda la meccanica, questa decappottabile ha tre varianti ma tutte sono dotate di motori a benzina, abbinati ad un cambio automatico Steptronic Sport a otto rapporti e una funzione di launch control per migliorare la trazione in partenza.

La versione d’ingresso denominata Z4 sDrive20i è spinta da un quattro cilindri turbo da 2,0 litri in grado di sviluppare 197 CV e 320 Nm di coppia, e con questi numeri può accelerare da 0 a 100 km/h in 6,6 secondi.

La seconda versione, denominata Z4 sDrive30i, ha lo stesso motore ma la grande differenza nella sua potenza, che sale a 258 CV e 400 Nm di coppia massima. Aumentando questi vantaggi, l’auto accelera da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi.

La Z4 M40i è definita il trampolino di lancio più alto e il livello più alto del gruppo, che sotto il cofano si trova un lussuoso motore turbo M TwinPower nientemeno che un sei cilindri in linea da 3,0 litri con 340 cavalli e 500 Nm di coppia. Questa edizione speciale richiede solo 4,5 secondi per passare da 0 a 100 km/h.

La nuova versione sarà lanciata sul mercato globale a novembre 2022 e il prezzo è ancora sconosciuto.