venerdì, Giugno 14, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Boeing ha lanciato nello spazio la prima navicella spaziale con equipaggio

La navicella spaziale con equipaggio è decollata ieri dalle strutture di Cape Canaveral dopo due ritardi verso la Stazione Spaziale Internazionale. L’azienda americana è alla ricerca di un’alternativa ai già efficaci razzi e navi di SpaceX per espandere la portata dell’abitabilità nello spazio.

Dopo diversi tentativi e due anni di ritardi, la Boeing ha lanciato per la prima volta gli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale per un soggiorno di una settimana.

Due piloti collaudatori della NASA a bordo della capsula Starliner della Boeing sono decollati da Cape Canaveral. Secondo quanto specificato dall’agenzia spaziale nordamericana, il volo di Butch Wilmore e Sonny Williams avrebbe dovuto durare 25 ore.

Alle 12:08 ora argentina, la navicella spaziale Starliner si separò dal razzo Atlas V e iniziò a funzionare con i propri motori. Cinque minuti dopo, la nave raggiunse ufficialmente l’orbita.

L’obiettivo della missione è fornire un trasporto sicuro, affidabile ed economico nelle missioni della stazione spaziale, consentendo ulteriore tempo di ricerca.

Complessivamente il veicolo è costituito da una capsula e da un modulo di servizio. La capsula ha un diametro di 4,5 metri (15 piedi), leggermente più grande della capsula Apollo ma più piccola della capsula Orion utilizzata dalla NASA come parte del programma Artemis.

Gli astronauti trascorreranno poco più di una settimana nel laboratorio orbitante prima di salire nuovamente a bordo dello Starliner per un atterraggio remoto nel deserto occidentale degli Stati Uniti, previsto per il 14 giugno.

“Abbiamo avuto alcuni problemi nelle ultime settimane. So che è molto facile perdere la pazienza in attesa che escano i rilasci, ma come ho detto prima, le cose belle valgono l’attesa, e spero che siate d’accordo con me”, ha detto Ken Bowersox, amministratore associato della direzione della missione delle operazioni spaziali degli Stati Uniti “Ma il lancio di oggi è valsa sicuramente la pena aspettare.”

READ  In realtà è giocabile dall'inizio alla fine

Vale la pena notare che il lancio di ieri è stato il terzo tentativo con gli astronauti dall’inizio di maggio, dopo alcuni problemi legati ai razzi, come una piccola perdita di elio nel sistema di propulsione della navicella che ha causato anche ritardi.

Prima del decollo, l’astronauta Butch Wilmore ha detto dall’interno della capsula: “Sappiamo tutti che quando il gioco si fa duro, come spesso accade, iniziano le cose difficili, ed è quello che è successo a tutti voi. Forza, diamo fuoco a questo razzo.

Desideria Zullo
Desideria Zullo
"Educatore generale della birra. Pioniere del caffè per tutta la vita. Sostenitore certificato di Twitter. Fanatico di Internet. Professionista dei viaggi."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles