Gennaio 31, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Boris Becker, il suo incubo in carcere: ammette di essere stato sottoposto a stupri e minacce di morte

Boris BeckerVincitore di sei tornei del Grande Slam, È stato rilasciato dalla prigione di Huntercombe nel Regno Unito. dopo averlo adempiuto È stato condannato a due anni e mezzo di reclusione per occultamento di beni e prestiti per tre milioni di euro.

Boris Becker è stato condannato a due anni e mezzo di carcere per aver nascosto tre milioni e mezzo di euro

Il tennista tedesco di 55 anni, che ha trascorso otto mesi (232 giorni) dietro le sbarre in carcere per reati finanziari, ha spiegato in un’intervista al quotidiano britannico The Guardian. Canale televisivo Sat 1 che cosa “Certo che era colpevole.” E quello in ottobre “Il prigioniero voleva uccidermi.”.

Becker lo ha rivelato Un altro prigioniero ha minacciato di violentarlo S Mi ha spiegato verbalmente tutto quello che stava per farmi..

Ex numero 1 nel mondo del tennis Riuscì a evitare le minacce di questi prigionieri grazie a 10 detenuti che gli promisero aiuto e protezione.

In carcere sei un numero, non dicono niente di te

Boris Becker

“Non c’è nessuno, sei solo un numero, il mio numero era A2923EV. Non mi chiamavano Boris, era solo un numero, e a loro non importa chi sei. Per sopravvivere abbiamo bisogno l’uno dell’altro”, Baker ha detto, rinchiuso prima nella prigione londinese di Wandsworth e successivamente nella prigione di Hunter Combe nell’Oxfordshire Baker.

Ovviamente ho perso molto peso. Sono andato in prigione con 97 chili e ora non sono 90 chili

Boris Becker sabato 1

Boris Becker ha ammesso che dopo otto mesi di carcere non aveva bevuto, fumato o mangiato pochissimo: “Certo che ho perso molto peso. Sono andato in prigione con 97 chili e ora non ne ho 90”.

READ  Come si è comportato Eddie Jones durante il suo primo round in Australia?

Lo rende noto l’agenzia di stampa EFE, secondo quanto riportato dal tabloid tedesco “Bild”, Becker, ancora impantanato nella procedura fallimentare, ha ricevuto più di 500.000 euro per l’intervista con Saturday 1