Ottobre 25, 2021

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Borrell condanna l’espulsione dall’Etiopia di sette funzionari delle Nazioni Unite

Ti sei registrato con successo
Fare clic sul collegamento nell’e-mail inviata a

Mosca (Sputnik) – L’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza, Josep Borrell, ha condannato con forza l’espulsione dall’Etiopia di sette funzionari delle Nazioni Unite.

“L’Unione Europea e i suoi Stati membri condannano fermamente la decisione del governo etiope di espellere sette funzionari delle Nazioni Unite, nonché i persistenti impedimenti quotidiani a fornire aiuti ai bisognosi nel Tigray “E in altre parti dell’Etiopia settentrionale”, ha detto Borrell sul suo account Twitter martedì mattina.

In una dichiarazione rilasciata ieri sera, il capo della diplomazia europea ha avvertito che questa decisione potrebbe “minare ulteriormente la possibilità di prestare soccorso a milioni di etiopi in disperate situazioni umanitarie”.

Borrell ha esortato il governo etiope a revocare immediatamente la sua decisione e ha invitato tutte le parti in conflitto a proteggere gli operatori umanitari e fornire loro un accesso libero e sicuro, in conformità con il diritto internazionale.

Il 30 settembre, l’Etiopia ha annunciato l’espulsione di sette funzionari delle Nazioni Unite, tra cui rappresentanti del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (UNICEF), dell’Ufficio per il coordinamento degli affari umanitari (UNOCHA) e dell’Alto Commissario per i diritti umani (Aknoda), per presunta interferire negli affari interni dell’Etiopia.

READ  Infermieri e medici, parte del piano per tornare a casa dall'Afghanistan

Verso la guerra civile? Una potenza africana diventa teatro di un massacro

Secondo Addis Abeba, questi funzionari diffondono disinformazione, aiuti umanitari politicizzati e dirottano attrezzature a fazioni armate affiliate al Fronte di liberazione del popolo del Tigray, un movimento ribelle che opera nel nord dell’Etiopia.