Ottobre 6, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Buckethead (ex Guns N’ Roses) ha bisogno di aiuto: “Le 10 chitarre più importanti della mia vita sono state rubate” – Al Día

Come accennato AmplificatoriLeggendario ex chitarrista Guns N’ Roses, Testa di cervoChiede aiuto dopo essere stato derubato “Dieci tra le chitarre più importanti” delle loro vite. È così che lo ha fatto conoscere ai suoi fan web ufficiale. Chiunque abbia informazioni sul furto può scrivere a service@bucketheadpikes.com.

Il modello di chitarra preferito di Buckethead è la Gibson Les Paul Studio, che di solito viene offerta con un corpo bianco, pickup e un paio di manopole rosse in stile arcade. Molte chitarre che esercita sono dotate di teste di strumenti nere insieme al bianco classico, mentre alcune hanno un interruttore di interruzione bianco vicino alla parte superiore del corpo dello strumento.

Buckethead non ha rilasciato il numero di serie delle sue chitarre rubate, ma secondo la fan page NatterNet, uno degli strumenti è andato esaurito il 5 giugno a Phoenix, in Arizona.

“Dieci delle chitarre più importanti della vita mi sono state rubate.”Buckethead scrive sul suo sito ufficiale. “È una perdita enorme. Non sarò mai in grado di sostituirli, ma sto cercando qualcuno che conosca una macchina che si avvicini a questi. Spero che qualcuno possa aiutare. Sto cercando di ottenere 2 Gibson Les Paul Studios. Si prega di contattare il servizio @bucketheadpikes.com. Grazie.”

Famoso per aver indossato la maschera bianca e un secchio di pollo fritto del Kentucky in testa quando è uscito sul palco, un artista creativo, Buckhead ha fatto parte dei Guns N’ Roses dal 2000 al 2004, registrando tutte le canzoni tranne due. (2008). Ashba si è unita al gruppo nel 2009, dopo aver lasciato Robin Fink.

READ  I migliori scatti di Coachella 2022

qualche mese fa, DJ AshbaL’ex chitarrista dei Guns N’ Roses, ha confermato che la firma di Buckethead è stata la meno convincente dell’intera storia della band: “Speravo che Slash tornasse un giorno. Il motivo per cui ho accettato il lavoro – irrispettoso nei confronti di Buckthead o di chiunque altro – era vedere un ragazzo che gli correva intorno alla testa e un secchio in testa, per prendere dalla band tutto il bello e Sono cresciuto amando, questo è stato uno dei motivi principali per cui sono entrato e ho fatto tutto ciò che è in mio potere per rendere loro giustizia, per riportare in vita l’impareggiabile rock ‘n’ roll che ha segnato Slash e Guns N’ Roses”.