giovedì, Giugno 20, 2024

Top 5 This Week

Related Posts

Bugie e parolacce • Lavoratori

Alla fine di maggio, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, in un discorso pronunciato sulle tombe dei soldati americani uccisi durante la seconda guerra mondiale, ha affermato che grazie al suo Paese “Hitler può essere sconfitto e l’umanità può essere salvata dal fascismo”.

In Ucraina vengono inviate sempre più armi moderne in grado di attaccare il territorio russo. Foto: Agenzia France-Presse

In quei giorni, l’ex presidente degli Stati Uniti e di nuovo aspirante Donald Trump dichiarava che se “la Russia avesse invaso l’Ucraina e la Cina avesse invaso Taiwan” da presidente, avrebbe dato l’ordine di bombardare Mosca e Pechino.

Una bugia e l’altra hanno fatto notizia sulla stampa mainstream degli stati membri della NATO e dell’Unione Europea, ma senza condannare l’irresponsabilità dei politici e la loro intenzione di ignorare la storia.

Dall’altra parte dell’Atlantico, in alcuni paesi che facevano parte della comunità socialista, c’è anche una gara a chi è il più irresponsabile nelle sue dichiarazioni provocatorie e guerrafondaie.

Il “coro” europeo è che la legittimità dell’Ucraina di utilizzare armi inviate dalla NATO per attaccare obiettivi all’interno della Federazione Russa incoraggia il regime di Kiev, con un presidente che non è più legalmente presidente, a commettere la follia di intraprendere quell’attacco senza riguardo per la situazione. conseguenze che potrebbe avere, sia per quei paesi che per il mondo.

Mania antirussa nonostante le conseguenze

In questo scenario prebellico, alcuni attori fingono di essere eroi. Il presidente francese Emmanuel Macron ha ripetuto più di una volta ciò che altri leader europei stanno dicendo sulla necessità che i loro soldati siano in Ucraina per affrontare la Russia.

È vero che il passato coloniale del suo Paese tormenta i politici francesi in generale, ma tormenta ancora di più il suo presidente, che cerca di spegnere i segnali di ribellione e rivendica la sovranità sulle sue ex colonie in Africa.

READ  I detenuti palestinesi intensificano le loro proteste nelle carceri israeliane
Infine, la Danimarca ha venduto F-16 con capacità nucleare all’Ucraina.

Altri politici mettono a rischio la sicurezza nazionale del loro Paese unendosi al coro che accetta l’uso delle armi fornite all’Ucraina per sferrare attacchi sul territorio russo, come ha affermato il vice ministro della Difesa polacco Szczyuszry Timczyk.

Tutte queste dichiarazioni arrivano in un momento in cui la NATO, che è molto vicina al confine con la Russia, sta lanciando “attacchi nucleari sul nostro territorio”, secondo quanto riferito dal capo del servizio di frontiera del Servizio di sicurezza federale russo (FSB), Vladimir , disse. Kuleshov ha recentemente annunciato l’intervista.

Durante l’ultimo incontro dell’Unione Europea, Josep Borrell, Alto Rappresentante per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, ha discusso, alla presenza di Jens Stoltenberg, Segretario Generale dell’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO), se permetteranno o meno l’uso delle nostre armi , inoltre, sul territorio russo.

Borrell ha spiegato che “secondo la legge di guerra, questo è del tutto possibile”, aspettandosi che alcuni partecipanti mettano sul tavolo il rischio di escalation. Ma dobbiamo bilanciare il rischio di un’escalation con la necessità degli ucraini di difendersi”.

Non tutti sono accecati dall’odio

Non è un segreto che le forze armate ucraine abbiano utilizzato almeno una volta il sistema missilistico terra-aria tedesco Patriot, contrariamente agli accordi conclusi con l’Occidente, ha riferito a fine maggio il quotidiano tedesco Bild.

Fortunatamente, coloro che giocano con il fuoco senza tener conto delle conseguenze costituiscono una piccola parte dell’umanità, e godono certamente del potere economico e militare, ma sono nel labirinto in cui li hanno condotti gli Stati Uniti.

La Francia annuncia la possibilità che soldati francesi arrivino in Ucraina nei primi giorni

Altre voci chiedono ragione su questioni che mettono a repentaglio la pace altrove. Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan aveva ragione quando ha detto: “Il mondo è testimone della barbarie del succhiasangue, del pazzo e del malato di mente chiamato Netanyahu”.

READ  Le Nazioni Unite ritengono che migliorare la qualità delle presentazioni richieda cooperazione e investimenti

Nella nostra regione crescono le preoccupazioni con presidenti come quelli dell’Argentina e dell’Ecuador, che hanno steso il tappeto rosso per le forze armate statunitensi e, durante il loro breve periodo al potere, hanno dimostrato le questioni che li preoccupano.

Migliaia di argentini sanno bene che ricevevano il cibo nelle mense dei poveri istituite dai governi precedenti e ora queste istituzioni non hanno le risorse per fornirlo, nonostante la presenza di 5.000 tonnellate di cibo che rischia di deteriorarsi a causa della pigrizia dei loro proprietari. Lavoratori.

Fino a che punto arriverà la follia fino alle elezioni negli Stati Uniti, o continuerà fino a quando non si verificherà il disastro?

Ciriaco Capone
Ciriaco Capone
"Creatore. Amante dei social media hipster. Appassionato di web. Appassionato fanatico dell'alcol."

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Popular Articles