Maggio 22, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cabandié ha firmato accordi con Ghi per lo spazio pubblico sostenibile e la gestione dei rifiuti a Morón

Il ministro dell’Ambiente e dello sviluppo sostenibile della nazione, Juan Cabande, e il sindaco di Morón, Lucas Guy, hanno firmato due accordi per un importo di 34,3 milioni di dollari per promuovere uno spazio pubblico sostenibile e attrezzature per la gestione dei rifiuti solidi urbani (GIRSU) nel comune.

In questo senso, Kapande ha detto: “Siamo molto lieti che alla fine dell’anno avremo la Plaza Azul o il Monumento alla Bandiera, come lo chiamano qui i vicini, completamente rinnovata utilizzando materiali sostenibili”. Inoltre, il responsabile del fascicolo ambientale ha affermato: “Sappiamo che è qualcosa che il sindaco di Moron promuove da molti anni, una politica con un focus ambientale”.

“Con questo accordo che abbiamo firmato, verrà aperta una gara affinché i concorrenti inizino a realizzare giocattoli in legno di plastica, circuiti per biciclette, prese per la ricarica di telefoni cellulari, illuminazione a led ed energia solare”, ha spiegato il ministro. “Questa misura consentirà di valorizzare lo spazio pubblico e di creare politiche di convergenza per la fruizione dei residenti del comune.

Il primo accordo è stato concluso nell’ambito del programma Common House e prevede la riprogettazione di Plaza Azul, situata nella città di Morón a Buenos Aires. Lì verranno piantati anche alberi da frutto e verrà gestito un orto agricolo ecologico.

Successivamente, Kapande ha visitato il centro di riciclaggio di Moron, dove ha appreso del lavoro che il comune sta facendo per quanto riguarda la gestione dei rifiuti solidi urbani. Durante l’attività, il ministro ha detto: “Questo centro serve alla comunità per risparmiare fondi comunali, perché ciò che viene riciclato alla fonte costituisce il reddito dei riciclatori urbani che qui lavorano”.

READ  FilSMar 2021, uno spazio pensato per la reunion - Opinion Caribe

In tal senso, il funzionario ha spiegato che i materiali riciclati vengono “venduti e messi a disposizione del comune per lo smaltimento definitivo presso il CEAMSE”. “L’economia circolare è un processo benigno che genera benefici nell’uso delle risorse comunali”. “Dobbiamo aiutare i comuni perché spesso non hanno abbastanza soldi e l’Argentina è disuguale in termini di entrate municipali, motivo per cui dall’Agenzia nazionale dell’ambiente forniremo più attrezzature per migliorare il buon lavoro che stanno facendo verso la sostenibilità sviluppo.”

A sua volta, il sindaco Guy ha evidenziato il lavoro permanente del ministero guidato da Juan Cabande “con tutti i comuni del Paese” e ha affermato: “Oggi abbiamo firmato due accordi, uno dei quali relativo alla promozione dello spazio pubblico attraverso il programma Common House gestito dal portfolio “Eco Nation”, che propone l’intervento e la fornitura di risorse per gli spazi pubblici in una prospettiva sostenibile”.

Il funzionario, inoltre, ha fatto riferimento all’altra iniziativa che è in corso di attuazione con il Ministro e relativa alla “progressiva integrazione dei veicoli elettrici” e ha spiegato che tale provvedimento rientra in “uno degli assi centrali del piano del governo, che riguarda alla gestione dei rifiuti solidi urbani” e ha aggiunto: “Questo genera gli Hub sono un business garantito di riciclo urbano e, dall’altro, fanno parte di una politica basata sull’economia circolare e in linea con l’attenzione per l’ambiente”.

L’accordo firmato per la gestione dei rifiuti solidi urbani sarà utilizzato anche per l’acquisizione di due veicoli elettrici che verranno utilizzati per il trasporto interno all’interno del Parco Industriale Tecnologico Aeronautico Morón (PITAM).

Le autorità erano accompagnate dal segretario alla pianificazione strategica Pablo Itzkovic e da funzionari locali.

READ  Verso una città dedicata allo spazio digitale per le esperienze