Maggio 19, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Castaño e Charlo, per decidere chi è il re dei pesi massimi

Jeremy Charlow e Brian Castano erano a un passo dal diventare il primo campione indiscusso dei pesi welter 10 mesi fa, quando hanno dovuto cedere alla parità.

Questa delusione ha semplicemente alimentato il desiderio di entrambe le parti di fare il passo che mancava, nella tanto attesa rivincita.

Charlo (34-1-1 per KO 18) giocherà l’argentino Castano (17-0-2 per 12 KO) alla ricerca dei quattro titoli principali della classe 154 libbre, sabato sera, presso il famoso campo da tennis di Carson, a sud di Los Angeles.

Solo sei combattenti hanno detenuto tutti i titoli nelle rispettive squadre durante un’era di quattro cinture. Ma la possibilità di scrivere ancora una volta la storia rende questa partita più allettante per entrambi i combattenti.

Ricco di azione, il primo combattimento è stato abbastanza impressionante. Charlo era un favorito 3-1, data la sua altezza e portata superiori. Tuttavia, è riuscito a malapena a salvare il pareggio contro Castaño che ha dato un’impressionante dimostrazione di risorse e perseveranza.

“Utilizzerò tutto ciò che ho imparato in quella lotta sabato sera”, ha detto l’americano. “Sfrutterò le cose che ho e non ho. Userò le competenze che mi hai conferito. Sarò più forte, più veloce e più intelligente che mai. Grazie, Castano, per avermi dato più tempo per prepararmi. “

Charlo detiene le cinture welter della World Federation, del World Council e della International Boxing Federation (WBA, WBC e IBF). Castaño è il campione della World Boxing Organization (WBO).

L’argentino crede di aver fatto abbastanza per vincere l’incontro precedente. Ma i tre giudici del Texas, la casa di Charlo, non erano d’accordo.

READ  Diego Roland tornerà al calcio messicano con l'FC Juarez

Uno ha dato a Charlo un ampio vantaggio e l’altro con un piccolo margine a favore di Castano. Il terzo arbitro è un pareggio.

“Il primo incontro mi ha motivato, perché penso di aver vinto”, ha detto Cattaneo. Sapevo che non potevo lasciare questo nelle mani dei giudici. Voglio che non ci siano dubbi sul fatto che io sia il miglior combattente.

Castaño è più basso e meno esperto. Quegli handicap sono scomparsi prima del grande cuore che ha mostrato nella prima competizione.

Trova un modo per evitare lo sciopero imminente di Charlo. L’americano, invece, ha avuto difficoltà a respingere la sua tecnica per tutta la notte.

Entrambi i combattenti sono stati feriti a volte durante la battaglia del dare e avere. Castaño preme senza sosta mentre Charlo cerca di vincere con contrattacchi alle corde, non mostrando la sua forza impressionante per fare abbastanza danni.