Giugno 27, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Catturare un segnale radio dallo spazio solleva dubbi tra gli astronomi – scienza – vita

Un team internazionale guidato da uno scienziato dell’Università di Sydney ha rilevato un insolito segnale radio emesso da una stella di neutroni che ruota molto lentamente, completando un giro ogni 76 secondi.

La stella è unica in quanto si trova in un “cimitero di stelle di neutroni”, dove non sono previste pulsazioni. La scoperta è stata fatta dal team MeerTRAP utilizzando il radiotelescopio MeerKAT in Sud Africa e pubblicata su Nature Astronomy.

(Potrebbe interessarti: la Cina sta rafforzando la sua presenza nello spazio)

La stella è stata inizialmente rilevata da un singolo impulso. Gli impulsi multipli potrebbero quindi essere confermati utilizzando immagini simultanee, consecutive, di otto secondi del cielo per confermare la loro posizione.

Le stelle di neutroni sono i resti estremamente densi delle esplosioni di supernova di stelle massicce. Gli scienziati ne conoscono circa 3.000 nella nostra galassia. Tuttavia, la nuova scoperta è diversa da qualsiasi cosa vista finora. Il team pensa che potrebbe appartenere alla classe teorica delle magnetar con periodi molto lunghi: stelle con campi magnetici estremamente forti.

(Anche: Il 25° anniversario del Festival dell’astronomia di Villa de Leyva)

Il ricercatore capo, la dott.ssa Manisha Kaleb, precedentemente all’Università di Manchester e ora all’Università di Sydney, ha dichiarato: “È sorprendente che abbiamo rilevato emissioni radio da questa sorgente solo durante lo 0,5% del suo periodo di rotazione. Ciò significa che fortunatamente la radio raggio è passato attraverso la Terra.”.

“E quindi, Ci sono probabilmente più di queste stelle in orbita molto lenta nella galassia, il che ha importanti implicazioni per capire come nascono e invecchiano le stelle di neutroni. La maggior parte degli studi sulle pulsar non cerca periodi così lunghi, quindi non abbiamo idea di quante stelle di questo tipo possano esistere”.

READ  Il James Webb Telescope è già in orbita attorno al Sole a 1,5 milioni di km dalla Terra

La stella di neutroni appena scoperta si chiama PSR J0901-4046 e sembra avere almeno sette diversi tipi di pulsazioni, alcune delle quali si verificano a intervalli regolari. Mostra le proprietà di pulsar, magnetar con periodi molto lunghi e persino esplosioni radio veloci: brevi lampi di emissioni radio in posizioni casuali nel cielo.

(Inoltre: più di 20 amminoacidi sono stati scoperti in campioni prelevati dall’asteroide Ryugu)

“Questo è l’inizio di una nuova classe di stelle di neutroni. Come o se sono correlate ad altre classi ancora da esplorare. Probabilmente ce ne sono molte altre là fuori. Dobbiamo solo guardare!” disse il dottor Caleb.

I collaboratori della ricerca includono il team ThunderKAT di 77 persone, co-diretto dalle Università di Cape Town e Oxford.

Scienze*
Informazioni dall’Università di Sydney

Trova anche nella scienza

Giraffe: La spiegazione della lunghezza del collo è nella selezione sessuale

“Non sappiamo davvero quanto siano gravi i cambiamenti della biodiversità”