Ottobre 3, 2022

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cina, Stati Uniti e l’inarrestabile Elon Musk

L’anno appena trascorso si può definire eccezionale in termini di spazio. E non proprio a causa dell’impatto del COVID-19, ma in termini del gran numero di lanci, dell’enorme numero di satelliti, sensori e veicoli spaziali di stanza nello spazio e della pura importanza di ciò che è stato realizzato.

I paesi che hanno il controllo indiscusso del settore spaziale globale sono ancora Cina e Stati Uniti, Che fa a gara per scoprire alcune tracce di vita sulla superficie di Marte o al suo interno e per dimostrare la sua superiorità scientifica e tecnologica sulla comunità internazionale. Ma tra di loro hanno battuto il record nella storia dell’astronautica in termini di satelliti posti in orbita, e insieme il numero di lanci spaziali annuali.

Il rover cinese Zhurong e il Wheeled Perseverance Laboratory della NASA insieme alla stazione meteorologica spagnola MEDA sono stati posati a febbraio sul pianeta rosso, dove continuano la loro esplorazione. A loro si unisce l’elicottero americano in miniatura Ingenuity, che ha fatto il suo primo decollo nell’atmosfera marziana il 19 aprile. È stato un evento senza precedenti, poiché è stato il primo volo di un aereo a propellente su un altro pianeta e sono durati 39 secondi.

Foto / CNSA – Il veicolo a ruote cinese Zhurong (nella foto) gira su Marte da febbraio nel tentativo di dimostrare alla comunità internazionale la superiorità scientifica e tecnologica di Pechino

Gli Emirati Arabi Uniti sono diventati il ​​primo Paese arabo a raggiungere l’orbita di Marte all’inizio di febbraio, mentre la Cina ha ribadito ancora una volta la sua determinazione ad essere uno dei principali attori nello spazio, iniziando ad aprile la costruzione della sua dichiarata stazione spaziale di Tianhe. Armonia in spagnolo. Quando sarà completato alla fine del 2022, diventerà il secondo complesso orbitale con equipaggio, in collaborazione con la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), che orbiterà attorno alla Terra e fungerà da importante laboratorio per gli esperimenti.

L’anno appena trascorso ha aperto le porte al turismo spaziale subtropicale ampio, ma ai ricchi. I miliardari Jeff Bezos e Richard Branson hanno già avuto l’opportunità di lanciare le proprie iniziative, con le quali intendono guidare un mercato nascente che offre grandi vibrazioni a coloro che possono permetterselo.

READ  Steam Deck in ritardo, inizierà finalmente ad arrivare a febbraio 2022
I presidenti Joe Biden e Xi Jinping hanno tenuto il loro primo incontro formale il 16 novembre in videoconferenza.  Entrambe le agenzie spaziali hanno monopolizzato quasi il 75% dei lanci per il 2021
Foto / La Casa Bianca – I presidenti Joe Biden e Xi Jinping hanno tenuto il loro primo incontro formale il 16 novembre in videoconferenza. Entrambe le agenzie spaziali hanno monopolizzato quasi il 75% dei lanci per il 2021

La forza di Washington risiede nella forza di Elon Musk

Una nuova capsula Shepard della sussidiaria di Bezos, Blue Origin, ha completato con successo i suoi primi tre voli. A luglio ha percorso più di 100 km con tre passeggeri a bordo, a ottobre con quattro e a dicembre è stato testato da altri sei membri dell’equipaggio, e hanno girato per più di 500 km, sopra la Stazione Spaziale Internazionale e il Telescopio Spaziale Hubble . L’aereo SpaceShipTwo di Richard Branson non ha superato gli 86 chilometri a luglio, ma ha permesso al britannico e ai suoi cinque compagni di sentire gli effetti della microgravità sui loro corpi.

A livello quantitativo, i lanci orbitali totali effettuati nel mondo sono 145, ovvero il 27,19% e superano il numero lanciato nel 2020, che era 114. Questa cifra significa raggiungere un nuovo record storico, superando i 139 che fu raggiunto nel 1967, nel pieno della Guerra Fredda tra il Cremlino e la Casa Bianca.

Ottenere 145 decolli in 12 mesi è una media frenetica di colpi: 1 ogni 2,5 giorni, ovvero circa 3 colpi a settimana. I suoi principali campioni sono stati Cina e Stati Uniti, un heads-up in cui Pechino ha vinto 55 volte (38% del totale), poco più di una volta a settimana. Washington doveva occupare il secondo posto, con 51 decolli (35,2%), il che significa che tra i due paesi rappresentavano il 73,2% dei tiri totali. L’Agenzia spaziale europea (ESA) ha effettuato 6 lanci, altri 3 in Giappone, 2 in India, ma uno non è riuscito e l’Iran in altri 2, entrambi falliti.

L'anno si è concluso con un grave fallimento per la Russia.  Il decollo del 27 dicembre del bombardiere pesante Angara A5, ancora in fase di sviluppo, fallì a causa del cedimento del suo stadio superiore.
Foto / Roscosmos – L’anno si è concluso con un grave fallimento per la Russia. Il decollo del 27 dicembre del bombardiere pesante Angara A5, ancora in fase di sviluppo, fu un fallimento a causa del cedimento del suo stadio superiore.

Quando si tratta di piattaforme schierate nello spazio, Joe Biden ha battuto Xi Jinping da una frana, da più di mille a meno di cento dalla parte cinese. In questo caso, la leadership non è arrivata dalla NASA ma dall’imprenditore miliardario Elon Musk. Washington ha concesso la licenza del marchio alle sue aziende e ai suoi progetti e il magnate ha potuto fare un ottimo uso dei suoi privilegi.

READ  Bezos esce per competere con Musk per lo spazio

Con il suo affidabile lanciatore Falcon 9, ha effettuato 31 voli nello spazio. Con tre di loro, Musk ha dimostrato che la sua capsula Dragon con equipaggio soddisfa effettivamente tutti i requisiti per il trasporto di astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dando agli Stati Uniti la libertà di viaggiare nello spazio e non fare affidamento sull’equipaggio russo. Capsule di Sojuz.

Il James Webb Space Telescope è stato un grande progetto scientifico per il 2021. Ma di grande interesse è stato il lancio di IXPE (nella foto), un osservatorio congiunto tra l'Agenzia Spaziale USA e l'Agenzia Spaziale Italiana per studiare i raggi X provenienti da buchi neri, pulsar, e i nuclei delle galassie attive
Immagine / NASA – Il James Webb Space Telescope è stato un grande progetto scientifico per il 2021. Ma di grande interesse è stato il lancio di IXPE (nella foto), un osservatorio congiunto tra l’Agenzia Spaziale USA e l’Agenzia Spaziale Italiana per studiare i raggi X provenienti da buchi neri, pulsar, e i nuclei delle galassie attive

Una fine positiva per Washington e un fallimento per Mosca

La stragrande maggioranza dei decolli di Falcón 9 ha messo in orbita almeno 989 satelliti Starlink, l’imponente costellazione che fornisce Internet a banda larga in qualsiasi parte del mondo, che ha già 1.823 piattaforme in orbita. Inoltre, il miliardario ha dimostrato che i suoi missili sono recuperabili, abbassandone così i costi rispetto ai suoi concorrenti più affermati, le due potenti società industriali Boeing e Lockheed Martin.

L’anno si è concluso con l’enorme successo del lancio in orbita del James Webb Infrared Space Telescope il 25 dicembre, Il grande progetto scientifico congiunto delle agenzie spaziali di Stati Uniti, Europa e Canada. E con il significativo fallimento del terzo volo dell’Angara A5, il lanciarazzi pesante ancora in fase di sviluppo in Russia, che al decollo del 27 dicembre non è riuscito a completare con successo la sua missione a causa del fallimento del suo stadio superiore.

Il numero di missioni senza equipaggio era significativamente superiore al numero di missioni con equipaggio, che era 9. Tre sono partiti dalla Russia e diversi dagli Stati Uniti, tutti per portare gli astronauti alla Stazione Spaziale Internazionale e ritorno. Altri tre sono partiti dalla Cina, per trasportare gli equipaggi del nuovo complesso orbitale che Pechino sta costruendo da sola.

READ  Fiammata visibile dallo spazio
Attraverso la stazione meteorologica spagnola MEDA, l'Advanced Perseverance Laboratory della NASA è atterrato su Marte a febbraio e ha raggiunto un traguardo con un piccolo elicottero che si è librato nell'atmosfera marziana, portando al suo primo decollo il 19 aprile.
Foto/NASA/JPL-Caltech – Attraverso la stazione meteorologica spagnola MEDA, l’Advanced Perseverance Laboratory della NASA è atterrato su Marte a febbraio e ha raggiunto una pietra miliare con un piccolo elicottero che si è librato nell’atmosfera marziana, portando al suo primo decollo il 19 aprile.

La Russia rimane il principale supporto per la Stazione Spaziale Internazionale. Riuscite ad attraccare altri due moduli sulla Stazione Spaziale Internazionale ‒Nauka e Prichal‒, le capsule Soyuz sono ancora il principale mezzo di trasporto per gli astronauti e le sue navi automatiche Progress trasportano il carico maggiore di rifornimenti e pezzi di ricambio. Ma nonostante gli sforzi di Putin per scalare le classifiche, Mosca è scesa al terzo posto con appena 25 tiri – il 17,24% del totale – molto indietro rispetto a Washington e Pechino.

E mentre la North American Initiative è impegnata nello sviluppo di veicoli che in poche ore possano portare i turisti avanti e indietro sentendosi senza peso, L’Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos) continua a sostenere la presenza sulla Stazione Spaziale Internazionale per chi può permettersi di restare a bordo con milioni di dollari.

L'anno 2021 ha stabilito un record assoluto.  Sono stati effettuati 145 decolli, con un aumento del 27,19% rispetto al numero di decolli effettuati nel 2020, che era 114, e ha superato il numero di 139 nel 1967.
Immagine / NASA – L’anno 2021 ha stabilito un record assoluto. Sono stati effettuati 145 decolli, con un aumento del 27,19% rispetto al numero di decolli effettuati nel 2020, che era di 114, e ha superato il numero di 139 nel 1967.

Quest’ultimo era il volubile magnate della moda giapponese nelle vendite di moda online, Yusaku Maezawa (46), accompagnato dal suo assistente personale Yuzu Hirano, che ha trascorso 12 giorni nel terminal internazionale a dicembre. Entrambi succederanno al regista Klim Shipenko e all’attrice russa Yulia Peresild, che in ottobre ha filmato nello spazio le scene dell’imminente “Challenge”. Infine, aspettati che quest’anno sembri ancora più emozionante del 2021, recentemente scomparso. Presto inizieremo a verificarlo.