Febbraio 8, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Cinque partite da guardare nel primo turno degli Australian Open | Giro dell’ATP

Questo giovedì è stato sorteggiato il tabellone principale del primo grande torneo dell’anno, e fin dal primo turno lo spettacolo è stato assicurato da grandi partite che potrebbero essere ricadute nelle fasi finali di altri tornei. Eccone cinque da non perdere:

Rafael Nadal contro Jack Draper
La prima testa di serie affronterà il numero 40 del mondo e la sesta miglior giocatrice non testa di serie agli Australian Open. Inoltre, il secondo classificato nella classifica Pepperstone ATP affronterà per la prima volta uno dei 40 migliori giocatori dell’evento. Sarà un inizio difficile per il campione in carica, che cercherà la sua prima vittoria ATP dell’anno su Draper, che venerdì giocherà la sua semifinale ad Adelaide dopo aver sconfitto Karen Khachanov in due set.

Tuttavia, non si dovrebbe dubitare dell’uomo che ha vinto il torneo del Grande Slam più di una volta (22). Tanto meno nel torneo in cui è riuscito a vincere due volte (2009 e 2022) e in cui ha ottenuto il record di 16-1 nei primi turni. A parte la forza del suo avversario e il fatto che non ha molto da perdere (e sta facendo il suo debutto in questo torneo), Nadal partirà come favorito per passare al secondo turno, dove lo aspettano Brandon Nakashima o Mackenzie McDonald .

Andrey Rublev contro Dominic Thiem
Oltre al fatto che giocheranno la settima partita della competizione ATP HeadToHead (Rublev conduce 4-2), questa sarà la prima volta che si incontreranno al Grande Slam. Il quinto classificato Rublev parte favorito contro il numero 99 del mondo. Questo è suggerito dalla classifica Pepperstone ATP e anche dalla storia, visto che hanno vinto gli ultimi quattro duelli tra i due, ciascuno in due set. Compresa l’ultima parte con parti di 6-4, 6-4 a Gijon 2022.

READ  Lewandowski ha esordito nella vittoria del Barcellona sui Pumas UNAM

Ti potrebbe interessare anche: La dura cavalcata di Nadal agli Australian Open

Tuttavia, sarà una storia molto diversa a Melbourne Park poiché entrambi otterranno la prima vittoria della stagione. E anche se Thiem deve ancora segnare un’apparizione nel tabellone principale dell’ATP Tour 2023, può costruire sulla sua fiducia finendo nel 2022, quando ha raggiunto le semifinali a Gijón e Anversa per dimostrare di essere pronto a tornare al meglio. Dopo un infortunio al polso che lo ha visto uscire dalla top 300 l’anno scorso.

Matteo Berrettini contro Andy Murray
Ogni volta che si incontrano, il più grande beneficiario è il pubblico. Soprattutto nel 2022, quando si sono incrociati in due occasioni in cui l’italiano ha dovuto perdere un set prima di battere il britannico (nella finale di Stoccarda e nel terzo round degli US Open). L’ex numero uno del mondo, ora numero 49 del mondo, ha vinto il suo primo incontro, a Pechino 2019, ma ha visto le successive tre partite perse contro il numero 14 del mondo Berrettini. Il vincitore di questo duello si scontrerà con il vincitore di un altro grande match tra il locale Tanasi Kokkinakis e l’italiano Fabio Fognini.

Christian Jarin x Sebastian Korda
Le squadre cilena e americana si incontrano per la seconda volta dopo che Korda, testa di serie numero 29, vinse a Melbourne Park in due set la scorsa stagione sull’erba di Halle. Il numero 31 del mondo è fiducioso di estendere il vantaggio in classifica tra i due, essendo arrivato secondo ad Adelaide una settimana fa, quando è andato molto vicino a battere Novak Djokovic. Tuttavia, Garin, numero 87 della classifica, ha raggiunto il terzo round un anno fa in Australia ed è motivato a vincere la prima volta oltre 100 nella sua carriera nell’ATP Tour.

READ  Real Madrid: Rodrygo e Mariano sono pronti per affrontare il Granada; Valverde è ancora in dubbio

Alejandro Davidovich Fokina contro Alexander Bublik
Potrebbero non avere la rivalità con la maggior parte degli inning, ma quello che puoi aspettarti dall’incontro tra la testa di serie n. 30 e la testa di serie n. 36 nel mondo kazako è un sacco di tiri impressionanti. I due sono noti per le loro corse basse, i tiri bassi e la loro speciale capacità di conquistare l’applauso della folla per punti incredibili. Bublik ha vinto l’unico duello precedente tra i due, a Barcellona 2021 (6-2 nel terzo set). Ma lo spagnolo cercherà sicuramente di dimostrare quanto è cresciuto da allora e di guadagnarsi un posto nel secondo turno del torneo per la terza volta nella sua carriera.