Dicembre 4, 2023

Lamezia in strada

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Confermato: per evitare di partecipare all’inaugurazione di Lula, Bolsonaro può recarsi in Florida in qualsiasi momento

Confermato: per evitare di partecipare all’inaugurazione di Lula, Bolsonaro può recarsi in Florida in qualsiasi momento

Sulla decisione di Bolsonaro di lasciare il Paese si è ipotizzato per diversi giorni a Brasilia, ma finora c’è stato silenzio assoluto nel governo guidato dal leader di estrema destra. Foto: pagina 12.

Mercoledì il governo brasiliano ha dato le prime indicazioni Il presidente Jair Bolsonaro si recherà negli Stati Uniti in qualsiasi momento ed eviterà di partecipare all’inaugurazione di Luiz Inacio Lula da Silva domenica prossima.

La decisione di Bolsonaro di lasciare il Paese è stata decisa giorni fa a Brasilia, ma finora c’è stato silenzio assoluto nel governo presieduto dal leader di estrema destra, isolato e poco apparso in pubblico dalla sconfitta di fine ottobre in una scheda che non è stata ancora riconosciuta.

“Non vado alla festa. Falso. Non viaggerò mercoledì. Falso”, ha detto Bolsonaro alla CNN Brasil poco prima che la stampa riportasse che aveva tutto pronto per trasferirsi a Orlando, in Florida, per tre mesi, dove molto della destra brasiliana è concentrata all’estero.

Tuttavia, la prima indicazione della sua partenza è stata pubblicata mercoledì sulla Gazzetta Ufficiale. Un permesso per un viaggio a Miami del personale di sicurezza della Presidenza, firmato dal Generale Augusto Helino, Segretario per la Sicurezza Istituzionale. Il testo dice che il viaggio sarà tra il 28 e il 29 dicembre, il che indica che Bolsonaro partirà per Miami in qualsiasi momento.

Foto: pagina 12.

Alcune copie sui giornali locali stanno valutando la possibilità che Bolsonaro rimanga nel complesso di Mar-a-Lago, di proprietà dell’ex presidente Usa Donald Trump, con cui il brasiliano è in stretto contatto da anni. Entrambi erano presenti nel 2020, come copresidenti. Altri hanno confermato che Bolsonaro soggiornerà a casa di un amico di un uomo d’affari a Orlando, ma nulla è stato confermato o commentato dal governo.

READ  Il rapporto afferma che i 10 più grandi eventi meteorologici estremi nel 2021 sono costati al mondo più di 170 miliardi di dollari

La stampa brasiliana ha indicato che Carlos Bolsonaro, figlio del presidente, consigliere comunale di Rio de Janeiro e consigliere digitale del padre, è già in Florida, considerato il capo del cosiddetto “hate board”, la macchina delle fake news dei social media ed è sotto inchiesta penale presso la Corte Suprema.

La partenza definitiva del leader di estrema destra garantirà che non parteciperà alla cerimonia di insediamento di Lula e non ci sarà il tradizionale trasferimento del mantello presidenziale, Che in Brasile ha un forte simbolismo istituzionale e democratico. Non si sa se Bolsonaro avrà il potere di cambiare leadership, nella cerimonia in programma alla porta del Palazzo Planalto, sede del governo, dopo il giuramento del Congresso.

Il presidente uscente è confinato nella sua residenza ufficiale a Brasilia dallo scorso 30 ottobre, quando i sondaggi di opinione hanno confermato la vittoria di Luiz Inacio Lula da Silva, non riconosciuto anche dai gruppi estremisti dell’estrema destra Bolsonaro. Bolsonaro non ha né riconosciuto esplicitamente la sconfitta elettorale né condannato gli attacchi del 12 dicembre a Brasilia, quando Bolsonaro ha lanciato una serie di attacchi di piazza, bruciando più di una dozzina di auto contro la testimonianza di Lula come presidente.

Un investimento con la massima sicurezza

Immagine: file/Cubadebate.

La sicurezza intorno alla cerimonia di apertura di Lula sarà rafforzata dopo che è stato scoperto un piano di un uomo d’affari di Bolsonaro accusato di aver messo dinamite in un camion cisterna per tentare di bombardare l’aeroporto internazionale di Brasilia durante il fine settimana. George Washington Souza, accusato di terrorismo e di avere un arsenale nel suo appartamento in affitto a Brasilia, ha ammesso alla polizia che intendeva creare il caos e spingere Bolsonaro a dichiarare lo stato d’assedio prima dell’insediamento di Lula.

READ  Il ministro degli Esteri venezuelano ha affermato che il Venezuela è impegnato per la pace in Colombia

D’altra parte, la Forza di sicurezza nazionale, la polizia d’élite del governo federale, si è unita al processo il 1° gennaio a Brasilia per partecipare alla cerimonia di insediamento di Lula, nell’ambito del rafforzamento delle misure di sicurezza, soprattutto perché si trova di fronte a migliaia di manifestanti accampati nella città di Brasilia. Quartier generale dell’esercito a Brasilia, chiedendo un colpo di stato per mantenere Bolsonaro al potere.

“Domenica ci sarà una mobilitazione del 100% delle forze dell’ordine del Distretto Federale (DF), per garantire la sicurezza non solo del presidente, ma anche delle delegazioni estere e dei cittadini”, Flavio Dino, futuro ministro. Sicurezza, ha detto ai giornalisti… dal governo di Lula.

Dino ha aggiunto che al momento non è stata presa alcuna decisione se Lula eseguirà il tradizionale spettacolo davanti al pubblico in Piazza dei Ministeri in un’auto chiusa o in una decappottabile, come è consuetudine. “Entrambi gli scenari saranno disponibili quel giorno e la decisione verrà presa in quel momento”, ha aggiunto in una conferenza con il ministro della Difesa entrante e il governatore del Distretto federale incaricato della polizia locale.

A questo si aggiunge un giudice della Corte Suprema del Brasile Mercoledì i permessi di porto d’armi sono stati sospesi a Brasilia fino al 2 gennaio, per rafforzare la sicurezza in vista dell’insediamento del presidente eletto. La decisione è stata presa dal giudice Alexandre de Morais e ha risposto a una richiesta avanzata dalla squadra di Lula, dopo che gruppi di estrema destra hanno minacciato di sferrare attentati o atti violenti per cercare di impedire l’insediamento del presidente eletto, alla cerimonia che si terrà il Il giorno dopo. Domenica. De Moraes ha giustificato la decisione su vari eventi accaduti nelle ultime due settimane a Brasilia, attribuendola ai gruppi violenti che sostengono il presidente uscente.

READ  L'ultimo della sua carriera - NBC Miami (51)

(preso da Pagina 12)