Lamezia: confiscata villa da 300mila euro a Domenico Giampà

LAMEZIA TERME  – La Guardia di finanza del gruppo di Lamezia Terme ha eseguito un provvedimento di confisca di una villa appartenente a Domenico Giampà, detto “buccacciello” esponente di rilievo e indicato anche come sicario dell’omonima cosca della ‘ndrangheta. Il provvedimento è stato emesso dal Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura distrettuale antimafia del capoluogo.
Le indagini dei finanzieri hanno consentito di mettere completamente in luce la pericolosità sociale del soggetto, la sua appartenenza alla cosca, tra le più agguerrite del lametino, e il compimento di gravi reati.
La villa ubicata a Lamezia Terme, nella disponibilità del soggetto anche se intestata ad un congiunto, è valutata circa 300 mila euro, valore ritenuto sproporzionato ed ingiustificato rispetto ai redditi effettivamente dichiarati.