Lamezia: stalking nei confronti di una vicina di casa, nuova misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare

LAMEZIA TERME – Nella mattinata di ieri la Polizia Locale lametina ha eseguito una nuova misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa ed ai propri familiari e contestualmente dell’allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un soggetto lametino, A.D., già attinto da identico provvedimento nel mese di maggio.
La misura cautelare era stata attenuata dal Tribunale del Riesame del Capoluogo, che aveva consentito all’indagato il rientro alla propria casa familiare. A.D. è indagato per atti persecutori (stalking) nei confronti di una vicina di casa.
A seguito di ulteriore attività info-investigativa condensate in un’ informativa redatta dal nucleo di P.G. della Polizia Locale, nella quale veniva documentata l’inosservanza delle prescrizioni imposte dal provvedimento giudiziario, su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica d.ssa Marta Agostini, il G.I.P. disponeva il ripristino dell’originaria misura già applicata.
Ultimate le formalità di rito, l’indagato veniva così accompagnato fuori dalla casa familiare alla distanza minima di 100 metri dalla parte offesa.