Montalto Uffugo: agente penitenziario uccide la moglie e si suicida

MONTALTO UFFUGO – Un agente della polizia penitenziaria, Giovanni Petrasso, di 53 anni, ha ucciso con la propria pistola d’ordinanza la moglie di 48, Maria Grazia Russo, e si è suicidato, sparandosi con la stessa arma. Il fatto è accaduto nell’abitazione della coppia, a Montalto Uffugo. In casa, in un’altra stanza, c’era la figlia diciottenne dei due, che é rimasta illesa. È stata la ragazza ad avvertire i carabinieri dell’omicidio-suicidio dopo che é entrata nella stanza in cui si trovavano i genitori ed ha visto i loro corpi riversi sul pavimento. Un’altra figlia più grande della coppia vive fuori dalla Calabria per motivi di studio. Tra Petrasso e la moglie, secondo quanto è emerso dalle indagini dei carabinieri, negli ultimi tempi c’erano liti frequenti per normali problemi di coppia, ma nessuna denuncia per maltrattamenti o per altro.