Reggio Calabria: rinvenuti in un sacco un Kalashnikov, un fucile e nove granate di fabbricazione jugoslava

REGGIO CALABRIA – Due fucili e nove granate di fabbricazione jugoslava: a ritrovarle sono stati, nei giorni scorsi, gli agenti della Questura di Reggio Calabria, nei pressi del ponte Calopinace della città capoluogo.

I poliziotti della squadra volanti hanno scoperto e sequestrato, infatti, un sacco al cui interno vi erano, in particolare, un mitragliatore Kalashnikov con due caricatori e in cattivo stato di conservazione, un fucile a canne mozze e nove granate, come dicevamo prodotte in Jugoslavia.

L’intervento è avvenuto grazie ad una segnalazione arrivata al numero di emergenza 113. Una volta sul posto gli agenti delle volanti hanno immediatamente provveduto a delimitare l’area del ritrovamento con la collaborazione del personale dei Vigili del Fuoco e del 118. Poi sono intervenuti gli artificieri del XII° Reparto Mobile della Polizia di Stato di Reggio Calabria che hanno messo in sicurezza le armi.